Incidente mortale a Nocera Superiore, la perizia: "Responsabilità da ambo i lati"

Vi sarebbero state responsabilità da entrambe le parti, durante l'incidente che il 15 aprile scorso,lungo via Nazionale, provocò la morte di due giovani ragazzi di Sant'Egidio del Monte Albino, Gaetano Vitolo e Raffaele Rossi

Vi sarebbero state responsabilità da entrambe le parti, durante l'incidente che il 15 aprile scorso, a Nocera Superiore lungo via Nazionale, provocò la morte di due giovani ragazzi di Sant'Egidio del Monte Albino, Gaetano Vitolo e Raffaele Rossi. Lo dice la perizia meccanica voluta e ora depositata dalla procura di Nocera Inferiore

La consulenza

Firmata dall'ingegnere Alessio Bertini, la perizia attribuirebbe violazioni del codice della strada sia all'auto dove viaggiavano cinque amici, sia all'auto guidata dal 47enne M.A. , da allora indagato per omicidio stradale. Se l'auto dei ragazzi si sarebbe trovata sulla corsia opposta, sulla quale viaggiava l'uomo, insieme ad altri due amici, quest'ultima, avrebbe fatto rientro sulla propria corsia tardivamente, dopo aver effettuato un sorpasso. La presenza dei liquidi di entrambi i mezzi e i resti delle auto, sfasciate, proverebbero che durante lo scontro, le due automobili erano sulla stessa corsia. L'uomo tornava a Cava de' Tirreni, mentre i ragazzi rientravano da Cava, direzione Sant'Egidio, dopo una serata trascorsa assieme. Con la perizia depositata, alla procura toccherà fare le proprie valutazioni, prima di concludere le indagini. Dopo 20 giorni da quell'incidente, i due amici, Gaetano e Raffaele, morirono a distanza di qualche giorno l'uno dall'altro. Avevano 18 e 17 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • "Ecco perchè picchiavo mia moglie": il racconto-choc di un salernitano alla Rai

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento