rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Ingredienti surgelati spacciati per freschi e allergeni non indicati: nei guai 7 locali gourmet, coinvolta anche Salerno

Elevate 6 sanzioni per 18.334 euro e irrogate tre diffide. Sequestrati, inoltre, 20 kg di prodotti agroalimentari vari

Denunciati per frode titolari 7 pizzerie gourmet in tutta Italia, per falsi prodotti Dop e Igp o surgelati al posto di quelli dichiarati. Coinvolti titolari di attività di Torino, Parma, Roma, Salerno e Messina nel corso dell'operazione "Margherita", che ha visto impegnati i militari dei Reparti per Tutela Agroalimentare. I militari hanno indagato nel settore delle pizzerie "a grande firma", inserite nei circuiti nazionali di valutazione gastronomica e che si vanno affermando come locali di tendenza.

Il blitz

I Carabinieri dei Rac hanno verificato la veridicità e la lealtà delle informazioni proposte ai consumatori. E dalle indagini è emerso che in alcune attività veniva pubblicizzato nei menù l'utilizzo di ingredienti freschi, risultati invece surgelati, e di prodotti DOP e IGP, mentre in realtà venivano impiegati ingredienti non iscritti al circuito dei marchi. Oltre alla denuncia per frode in commercio nei confronti dei titolari di 7 note pizzerie gourmet, sono state accertate irregolarità sulla mancata indicazione nei menù degli allergeni e sulla mancata rintracciabilità di alcuni ingredienti. Elevate 6 sanzioni per 18.334 euro e irrogate tre diffide. Sequestrati, infine, 20 kg di prodotti agroalimentari vari.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingredienti surgelati spacciati per freschi e allergeni non indicati: nei guai 7 locali gourmet, coinvolta anche Salerno

SalernoToday è in caricamento