Scarichi illeciti in mare e polistirolo sugli scogli: così gli incivili "distruggono" Salerno

Tanta amarezza nel constatare, dunque, come i comportamenti di pochi distruggano l'ambiente di tutti

Basterebbe portare con sè, per qualche metro, i contenitori di polistirolo usati per la pesca, per poi gettarli nel primo cestino per i rifiuti utile. Così come basterebbe rispettare il mare e i suoi abitanti, attenendosi alle normative vigenti ed evitando di scaricare i reflui inquinanti in acqua. Basterebbe davvero poco, per avere senso civico e garantire a sè e agli altri mare e scogli più puliti, a tutto vantaggio della salute dell'uomo e dell'ambiente.

plastica3-2

La denuncia

Eppure, a Salerno, è evidente che al buon senso e al rispetto si preferiscano azioni illecite e comportamenti dannosi per sè e per gli altri. Lo dimostrano le cassette di polistirolo abbandonate sugli scogli del molo a pochi passi da piazza della Concordia che finiranno in mare, uccidendo le creature che vivono sott'acqua. Così come ne sono prova la sporcizia e le chiazze presenti questa mattina sul lungomare cittadino. Uno scempio ambientale, questo, che non si è visto durante il lockdown, quando il mare era più azzurro e le strade più pulite. Tanta amarezza nel constatare, dunque, come i comportamenti di pochi distruggano l'ambiente di tutti.

Foto in basso di Guglielmo Gambardella

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento