rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Scafati

Scafati, sequestrati rifiuti speciali in una industria conserviera

La merce, costituita da barattoli di pomodoro e legumi, destinata alla distruzione, si trovava in cassoni in un piazzale dell'azienda. Tre persone sono state denunciate alla magistratura

Tremilacinquecento cassoni con all'interno un milione di barattoli di pomodoro, 45mila bottiglie di passata di pomodoro e 8500 barattoli di legumi, stipati in un'area di circa mille metri quadrati, piazzale di pertinenza di una nota industria conserviera: questo il bilancio di un sequestro operato a Scafati dai carabinieri del nucleo operativo ecologico del comando provinciale di Salerno (agli ordini del capitano Giuseppe Ambrosone) unitamente ai militari della locale tenenza. L'ingente quantitativo di merce, riferiscono i militari, stoccato, era "destinato alla distruzione" e depositato nell'area di pertinenza industriale.

conserve scafati 2-2

La merce stoccata in alcuni casi è risultata essere intrisa dal residuo di pomodoro per la verosimile rottura per scoppio, nel tempo, dei barattoli. Sia l'area di pertinenza che i cassoni con la merce all'interno (per un valore stimato di alcune centinaia di migliaia di Euro) sono stati quindi sottoposti a sequestro. Tre persone sono state denunciate all'autorità giudiziaria per gestione non autorizzata di rifiuti. Sulla vicenda decideranno i magistrati della sezione reati ambientali della procura della Repubblica di Nocera Inferiore, Giuseppe Cacciapuoti e Marielda Montefusco, coordnati dal procuratore capo Giancarlo Izzo.

 

 

 

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafati, sequestrati rifiuti speciali in una industria conserviera

SalernoToday è in caricamento