rotate-mobile
Cronaca Centro / Corso Vittorio Emanuele

"Io sto con Charlie Hebdo": presidio di solidarietà sul Corso Vittorio Emanuele

"Vogliamo partire da Parigi per attraversare ogni repressione, ogni sopruso ed ogni privazione di libertà all'ordine del giorno non solo in Europa, ma soprattutto alla periferia del mondo", spiega Matteo Zagaria

"Io sto con Charlie Hebdo, come dobbiamo fare tutti, per difendere l’arte della satira che è sempre stata una forza per la libertà e contro la tirannia, la disonestà e la stupidità." Da questa osservazione di Salman Rushdie e "senza prestare il fianco alla strumentalizzazione dei mass media main stream e delle forze xenofobe che ora gridano all'invasione e alla caccia all'uomo", un gruppo di giovani salernitani ha organizzato un'iniziativa di solidarietà, a Salerno. Lo scopo, è favorire una discussione aperta, "laica e antirazzista, per vederci chiaro, in solidarietà alla testata francese e a chi diviene vittima di qualcuno o qualcosa mentre esercita un proprio diritto e/o un proprio dovere".

"Vogliamo partire da Parigi per attraversare ogni repressione, ogni sopruso ed ogni privazione di libertà all'ordine del giorno non solo in Europa, ma soprattutto alla periferia del mondo dove la luce dei riflettori non sempre arriva", spiega Matteo Zagaria. Appuntamento per domani, 9 gennaio, alle ore 18 dinanzi alla Feltrinelli per il presidio di solidarietà dedicato a Charlie Hebdo. "Commenteremo l'avvenimento, discuteremo e alzeremo verso il cielo penne e matite, proprio come a Parigi, per ricordarci che tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione", hanno annunciato gli organizzatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io sto con Charlie Hebdo": presidio di solidarietà sul Corso Vittorio Emanuele

SalernoToday è in caricamento