Caso Scarano: domani l'istanza di scarcerazione per gravi motivi di salute

Era approdato il 5 settembre al San Leonardo, dopo il via libera per la richiesta presentata al gip del Tribunale di Roma dai suoi legali affinchè potesse essere curato dai medici che ben conoscono le patologie di cui è affetto

Scarano

Verrà depositata domani dai legali di monsignor Scarano, un'istanza di scarcerazione per gravi motivi di salute. Il prelato arrestato il 28 giugno scorso assieme all'operatore finanziario Giovanni Carenzio e all'ex 007, G.M.Z., nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Roma sul fallito tentativo di far rientrare in Italia 20 milioni di euro dalla Svizzera, si trova ricoverato nel reparto penitenziario dell'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno.

Approdato il 5 settembre al San Leonardo, dopo il via libera per la  richiesta presentata al gip del Tribunale di Roma dai suoi legali affinchè il prelato potesse essere curato dai medici che ben conoscono le patologie di cui è affetto, ora il monsignore potrebbe essere scarcerato. ''Nei giorni scorsi - ha detto l'avvocato Sica - don Nunzio è stato visitato dal direttore del C.I.M. (Centro Igiene Mentale) di Salerno che lo ha trovato in pessime condizioni''.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento