rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Contursi Terme

Istituto Corbino testimone di legalità: ospite Cutrò che denunciò i mafiosi

Per omaggiare gli eroi che hanno sacrificato la vita al servizio dell'Italia, la scuola ha presentato, attraverso i ragazzi dell’Alberghiero, un menu a tema

“Quando i ragazzi vedono una fiction che presenta chi delinque come una persona potente, stanno ricevendo il messaggio dell'assenza dello Stato. Cari ragazzi, non immedesimatevi mai in queste cose, perché il bullismo è peggio della mafia”. Così Ignazio Cutrò, ospite di “Contursi Terme, testimone di legalità”, presso l’istituto “Corbino”, si è rivolto agli allievi dei sei indirizzi di studio. Cutrò è vittima della mafia ma ha avuto il coraggio di denunciare, di far arrestare chi gli ha distrutto l’azienda cambiando radicalmente la propria vita e quella della propria famiglia. esempi positivi. Cutrò è stato accolto dal sindaco Alfonso Forlenza e dall’assessore alla Cultura, Gerarda Forlenza. Gli amministratori di Contursi hanno ricordato l’impegno del Comune per restituire alla comunità un bene confiscato come il Parco delle Querce: Contursi ha voluto unire questo momento anche alla testimonianza del Comune di Padula, che sta realizzando un programma sulla legalità costruito dal Comune e dal liceo “Pisacane”, presentato dall’assessore alla Cultura, Filomena Chiappardo, e dal segretario generale del Comune, Francesco Cardiello.

Menù della legalità

Per omaggiare gli eroi che hanno sacrificato la propria vita al servizio dell'Italia e della legalità, l'Istituto Corbino ha presentato, attraverso i ragazzi dell’Alberghiero, un menu della legalità. Nel ristorante didattico è nato un antipasto, omaggio a Giovanni Falcone: zuppetta del sottocosta con crostini al rosmarino e schiuma d’aglio. Un primo piatto ha omaggiato Paolo Borsellino: risotto cuori di carciofo e crostacei con cremoso di bufala. L'omaggio ad Angelo Vassallo è il secondo piatto: sandwich di alici di Menaica e ratatuille mediterranea. E per dolce, in omaggio a Joe Petrosino, The italian Cheesecake. Un menù curato dal professore Pasquale Esposito Venezia, che la scuola di Contursi porterà e proporrà anche ad altri istituti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituto Corbino testimone di legalità: ospite Cutrò che denunciò i mafiosi

SalernoToday è in caricamento