Cronaca

Ferrovia Sicignano-Lagonegro, al via l’iter per il ripristino della tratta

Il Comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano-Lagonegro ha intrapreso l'iter per richiedere il ripristino della tratta. L'appello: "No alla strumentalizzazione politica"

Sicignano

Al via, l’iter burocratico del comitato per la riattivazione della ferrovia Sicignano-Lagonegro per richiedere il ripristino della tratta in tempi brevi. Tra i sostenitori della petizione, i sindaci di Teggiano, Pertosa, Monte San Giacomo, Casalbuono, Sanza, Salvitelle e Petina. Non sono mancate le delibere di giunta o di consiglio i comuni di Sala Consilina, Buonabitacolo e Padula.

"Dopo il bell’esempio di Polla con la stazione affidata alla Pro Loco e riaperta al pubblico, sono in corso le trattative per gli scali di Padula, Casalbuono e Montesano", rendono noto dal Comitato che intanto ha inviato richieste di sopralluogo  anche ai Comuni di Sala Consilina e Atena Lucana. Il Comitato, poi, ha tenuto ad escludere ogni tipo di strumentalizzazione politica. "La questione per cui ci battiamo è delicata e soprattutto da troppo tempo in voga solo in tempo di elezioni, pertanto ci impegneremo a debellare con forza ogni tipo di strumentalizzazione o promessa infondata come accaduto in passato e siamo alla ricerca di risposte concrete e basta", concludono in coro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovia Sicignano-Lagonegro, al via l’iter per il ripristino della tratta

SalernoToday è in caricamento