menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi blitz contro il bracconaggio: sequestrate specie protette ed armi

Tra gli animali rinvenuti anche esemplari di tartarughe della specie testudo hermanny, tutelate dalla Cites. Le segnalazioni sono partiti dal deputato grillino Paolo Bernini

Duro colpo al commercio illecito di fauna selvatica, sequestrati in due distinte operazioni, messe in atto a Lancusi e a Marigliano, un centinaio di esemplari di specie protette (cardellini, lucherini, merli, fringuelli, etc), numerose trappole, armi e le super protette tartarughe di terra. Gli interventi sono scattati dopo una serie di segnalazioni del deputato Paolo Bernini (Movimento Cinque Stelle) che hanno portato al sequestro penale di un numero elevato di specie avifaunistiche protette detenute all’interno di gabbiette da richiamo in condizioni di estremo maltrattamento. I carabinieri, intervenuti insieme al personale specializzato dell’Eital,  hanno rinvenuto in loco diverse trappole e richiami vivi.

Tra gli animali anche esemplari di tartarughe della specie testudo hermanny, tutelate dalla Cites. Due le persone denunciate, uno dei quali era un cacciatore, trovato in possesso di quaglie selvatiche e cani da caccia detenuti in spazi ristretti. Gli animali sequestrati, quindi, sono stati trasportati verso idonee strutture per le dovute cure e saranno reintrodotti in natura al più presto. Entrambi, comunque, sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato ai danni dello Stato, ricettazione, detenzione illegale di fauna selvatica protetta e uccellagione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento