Regione Campania, Amabile (Pd): “Risposte rapide per lavoratori spettacolo"

Approvata inoltre la proposta di Legge della VI Commissione, a sostegno delle buone pratiche per le politiche integrate di sicurezza. Istituzione di “punti lettura” rivolti alle bambine ed ai bambini dalla nascita fino ai sei anni di età e ai loro genitori

Il Consiglio Regionale della Campania ha approvato oggi il Disegno di Legge proposto dalla Giunta regionale per sostenere i lavoratori del mondo del cinema e dello spettacolo, gravemente penalizzati dalla sospensione delle attività a causa dell’Emergenza Covid-19. Relatore in aula il Presidente della VI Commissione Permanente Istruzione e Cultura, Ricerca scientifica, Politiche Sociali Tommaso Amabile che ha dichiarato: "Con il disegno di legge approvato oggi si interviene per modificare, solo per l’anno 2020, due norme regionali di settore: la legge regionale 15 giugno 2007, n.6 “Disciplina degli interventi regionali di promozione dello spettacolo” e la legge regionale 17 ottobre 2016, n. 30 “Cinema Campania. Norme per il sostegno, la produzione, la valorizzazione e la fruizione della cultura cinematografica ed audiovisiva".

Lo scenario

"Obiettivo principale che si intende perseguire – aggiunge Amabile – è quello di semplificare le procedure ordinarie per la concessione dei contributi nei comparti disciplinati da queste due norme. Per l’anno 2020 e per i contributi già in bilancio, sarà necessario disporre un regime di erogazione che sia adeguato alle esigenze organizzative imposte dall'emergenza sanitaria, consentendo alla Giunta regionale di adottare con la necessaria flessibilità tutti i provvedimenti fondamentali per assumere rapidamente decisioni sia nell’attuale fase di emergenza, sia per le scelte strategiche finalizzate ad una crescita e ad una trasformazione strutturale nel breve periodo". Inoltre, il Consiglio Regionale ha approvato la Proposta di Legge della VI Commissione, presieduta da Tommaso Amabile, a sostegno delle buone pratiche per le politiche integrate di sicurezza. Istituzione di “punti lettura” rivolti alle bambine e ai bambini dalla nascita fino ai sei anni di età e ai loro genitori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Ordinanza anti-Covid di De Luca, i commercianti bloccano via Roma: "Il sindaco scenda dal Comune"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento