Salerno, lavori Enel in via Manganario

Iniziati nelle scorse settimane i lavori per la posa di dieci nuovi cavi in città. Dal 24 settembre ci saranno lavori in via Manganario per la prosecuzione degli interventi dell'Enel

Un investimento di 700mila Euro per un intervento di potenziamento ed ammodernamento della rete elettrica di Salerno: i lavori, avviati da Enel nelle scorse settimane, hanno visto la posa di dieci nuovi cavi di media tensione interrati nelle vie del centro cittadino. Il rinnovamento della rete elettrica di media tensione permetterà di migliorare la qualità del servizio attraverso la riduzione di numero e durata delle interruzioni e permetterà di far fronte alla nuove esigenze di fornitura dell'area, in particolare per il collegamento della cittadella giudiziaria e del complesso di piazza della Libertà.

Nella fase conclusiva dei lavori, che vedrà i tecnici impegnati nel collegamento dei nuovi cavi, sarà necessario effettuare scavi in via Manganario, con la necessità di deviazioni del traffico stradale locale. Enel ha pertanto concordato con il comune di Salerno modalità e tempi di esecuzione della fase conclusiva dell'intervento, che si protrarrà per circa due settimane a partire da lunedì 24 settembre. Nonostante la complessità tecnica degli interventi, i lavori si svolgeranno senza ricorrere ad interruzioni programmate grazie alla posa di collegamenti provvisori che garantiranno l'erogazione di energia a tutti i clienti interessati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Suicidio a Salerno, uomo trovato morto in strada: si indaga

  • Incidente a Cassino, grave don Antonio Agovino di Sarno: i fedeli si riuniscono in preghiera

Torna su
SalernoToday è in caricamento