Lavori biblici al Torrente Mariconda: i commercianti diffidano il Comune di Salerno

E' caos in via Picenza, la strada-cantiere che collega i quartieri Mariconda e Parco Arbostella. I commercianti sono esasperati, perdono fatturato e sono pronti a citare in giudizio il Comune

Lavori al Torrente Mariconda, commercianti sul piede di guerra

"Lavori biblici per il Torrente Mariconda, danni ingenti alla nostra attività. Noi ci accingiamo a citare in giudizio il Comune di Salerno". La dottoressa Teresa Caugeglia è la titolare della Farmacia Ippocratica ubicata in via Picenza, la strada-cantiere. Da mesi, anzi un anno e mezzo, i residenti e le attività commerciali di Mariconda ma anche quelli del Parco Arbostella convivono con i disagi provocati dalle continue interruzioni di energia elettrica, problemi di parcheggio, manovre azzardate di automobilisti imprudenti, sospensioni dell'erogazione idrica, l'ultima delle quali oggi, 2 settembre, in viale Wagner e Viale Verdi. Si chiama "Lavori per il Torrente Mariconda, rubinetti a secco il 2 settembre 2016
intervento per la risoluzione dell’interferenza con i lavori di sistemazione del Torrente Mariconda". Tutti conoscono la definizione tecnica utilizzata dal Comune di Salerno ma nessuno pronostica i tempi di risoluzione del problema. In realtà erano stati già fissati e in farmacia, insieme alle locandine che informano sulle prossime visite gratuite per il controllo di vista e udito, c'è pure la fotocopia di un documento importante.

E' la determina comunale numero 83, trasmessa da Palazzo di Città il 3 febbraio 2016. La determina disponeva la chiusura del tratto di strada interessato ai lavori "dalle ore 9.30 del 12 marzo 2016 e fino al termine", indicato "entro fine maggio 2016". Non è accaduto. "Abbiamo dovuto acquistare un generatore di corrente che è costato 3800 euro - prosegue la dottoressa Cauceglia - Ho chiesto al commercialista una stima dei danni subiti: fatturato calato del 30%. Hanno aperto una bretella ma gli autobus non circolano. E' stata inoltrata una diffida al Comune di Salerno. Le attività che sorgono in via Picenza, e pure quelle che insistono al Parco Arbostella, beneficiavano della possibilità del parcheggio. Adesso vedo solo i residenti fare la spesa ma non i clienti di passaggio. Sono state tagliate le gambe alla farmacia più vicina all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona. Ci siamo allagati a settembre 2015, in seguito alle abbondanti piogge. Hanno subito danni ingenti anche l'impresa di pompe funebri, un parrucchiere e altre attività". In zona-cantiere, praticamente a ridosso di tubi e calcinacci, sorge anche una nota pizzeria, i cui titolari sarebbero pronti a citare in giudizio il Comune di Salerno per i danni subiti e subendi.

"Il disservizio più grande è la viabilità complessa, condizionata dai lavori che hanno tempi biblici - dice Francisco Barra, residente al Parco Arbostella - durante gli spostamenti da Mariconda al nostro quartiere, gli automobilisti indisciplinati fanno inversione di marcia al centro della careggiata che conduce a via Parmenide, in direzione Mercatello. E' molto pericoloso e si rischia ogni giorno, ogni ora l'incidente stradale. Ad ogni interruzione idrica, siamo costretti a raccogliere acqua a casa". C'è chi ha deciso di posticipare l'apertura pomeridiana della propria attività. Luciano D'Antonio, titolare del chiosco al Parco Arbostella, commenta: "Siamo prettamente caffetteria e non saprei cosa offire alla clientela, in assenza di acqua. Sono costretto a riaprire nel tardo pomeriggio". La signora Amelia La Ragione, residente al Parco Arbostella, commenta: "E' tempo di trovare una soluzione ai disagi con i quali conviviamo da mesi. L'anno scolastico è alle porte e la viabilità non può essere gestita con una bretella. I collegamenti tra il Parco Arbostella e Mariconda sono sempre più disagiati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Precipita con l'auto in Costiera: 51enne di Pontecagnano vivo per miracolo

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

  • Coronavirus: due salernitani rientrati da Lodi si presentano al Ruggi, test negativi

Torna su
SalernoToday è in caricamento