menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Trincerone est (progetto)

Trincerone est (progetto)

Lavori sul Trincerone Est: tre indagati per truffa aggravata

Risulterebbero indagati per truffa aggravata ai danni dello Stato, il costruttore Pietro Andreozzi, l’imprenditore Pirozzi della Fadep srl e l’ingegnere Domenico Barletta

Riflettori della Procura puntati sui lavori del Trincerone Est. Non solo per quel mandato di pagamento che secondo l'accusa sarebbe stato fasullo e utilizzato dalla Andreozzi Costruzioni per ottenere un anticipo in banca, ma anche per la presunta truffa all’Unione europea, realizzata certificando stati di avanzamento che potrebbero essere stati “gonfiati” per far incassare alle imprese più del dovuto. Come riporta La Città, risulterebbero indagati per truffa aggravata ai danni dello Stato, il costruttore Pietro Andreozzi (presidente dell’associazione di imprenditori edili Aniem), l’imprenditore Pirozzi della Fadep srl (capofila dell’associazione d’imprese che con la Andreozzi si è aggiudicata l’appalto) e l’ex dirigente del settore Lavori pubblici del Comune, l’ingegnere Domenico Barletta, responsabile unico del procedimento ricoperta fino all’anno scorso.

Le indagini hanno avuto inizio per il certificato di pagamento che risultava emesso dal Comune il 2 febbraio del 2015 e che la ditta Andreozzi avrebbe presentato alla Banca di credito cooperativo di Battipaglia e Montecorvino, ottenendo un’anticipazione su fattura. Un mandato di circa 570mila euro, ritenuto “non autentico” e che si ipotizza redatto prendendo a modello uno precedente, firmato da Barletta nel novembre 2014. Il 2 febbraio, invece, l’ingegnere non era in servizio e la firma apposta sul documento non poteva essere la sua, si legge, infine, sul quotidiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento