Lavoratore indiano senza permesso di soggiorno: un uomo nei guai

E' accaduto in provincia di Lecce. I carabinieri hanno deferito all'autorità giudiziaria un 58enne originario di Montecorvino Rovella

Foto archivio

Lavoro subordinato di manodopera immigrata e favoreggiamento per la permanenza di clandestino o irregolare: con queste accuse, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà, in provincia di Lecce, un 58enne orginario di Montecorvino Rovella. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

L'uomo è finito nei guai dopo controlli incriociati cominciati lo scorso 8 settembre. Dapprima i militari hanno controllato il cittadino indiano 35enne, senza fissa dimora, sprovvisto di documenti e di permesso di soggiorno. Poi hanno scoperto che l'indiano, in stato di fermo per l'identificazione, segnalato alla Questura di Lecce e poi espulso, lavorava per conto del 58enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento