Cronaca

Controlli del Nucleo Ispettorato del Lavoro: nei guai due aziende del settore ittico

Sono state controllate 22 aziende per la vendita di prodotti ittici e derivati all’ingrosso e al dettaglio, nei comuni di Salerno, Agropoli, Capaccio, Battipaglia, Eboli, Sapri, Santa Marina, Marina di Camerota, Castelnuovo Cilento e Ascea

Importante operazione dei carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, a marzo, nella provincia di Salerno. E' stata eseguita una attività ispettiva disposta a livello nazionale e finalizzata al controllo delle aziende nel settore ittico e nella relativa filiera produttiva, sia autonomamente, sia in parte insieme ai carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Salerno: due le persone denunciate. Si tratta dei titolari di aziende ritenute responsabili di aver installato e messo in uso un sistema di videosorveglianza da cui derivava un controllo a distanza dei lavoratori, senza la prevista autorizzazione dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro.

Nel corso delle operazioni, sono state controllate 22 aziende per la vendita di prodotti ittici e derivati all’ingrosso e al dettaglio, nei comuni di Salerno, Agropoli, Capaccio, Battipaglia, Eboli, Sapri, Santa Marina, Marina di Camerota, Castelnuovo Cilento e Ascea. Sono stati scoperti 17 lavoratori in “nero” e 11 collaboratori familiari non in regola su un totale di 58 lavoratori controllati. Elevate, dunque, sanzioni per ben 105.682 euro in tema amministrativo e 3.098 euro di violazioni penali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli del Nucleo Ispettorato del Lavoro: nei guai due aziende del settore ittico
SalernoToday è in caricamento