Bloccata in Libano per il Covid: soldatessa di Capaccio si sposa in missione

I due soldati innamorati si sono scambiati le fedi vestiti in alta uniforme nell'ambasciata d'Italia a Beirut. I parenti hanno assistito alla cerimonia in collegamento video

Per la prima volta due soldati italiani, entrambi impegnati in una missione all' estero, si sono sposati in Libano per via dell’emergenza sanitaria. Si tratta del caporal maggiore capo Vincenzo De Rita, 39 anni originario di Avellino, e del caporal maggiore scelto Fiorella Tomasino, 33 anni, originaria di Capaccio Paestum, entrambi in servizio presso il 232° reggimento trasmissioni di Avellino e attualmente impegnati, nel quadro della missione Onu in Libano con la Brigata Granatieri di Sardegna.

La cerimonia

I due soldati innamorati si sono  scambiati le fedi vestiti in alta uniforme nell'ambasciata d' Italia a Beirut. L'ambasciatrice italiana Nicoletta Bombardiere ha celebrato le nozze con rito civile nella sede diplomatica, sulle colline della capitale libanese, mentre dall' Italia erano “presenti” in collegamento video i parenti degli sposi. Alla cerimonia hanno anche assistito di persona il comandante del contingente, il generale Diego Filippo Fulco, presente anche in veste di testimone, e alcuni colleghi in rappresentanza degli oltre mille italiani del contingente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento