Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Capaccio

Bloccata in Libano per il Covid: soldatessa di Capaccio si sposa in missione

I due soldati innamorati si sono scambiati le fedi vestiti in alta uniforme nell'ambasciata d'Italia a Beirut. I parenti hanno assistito alla cerimonia in collegamento video

Per la prima volta due soldati italiani, entrambi impegnati in una missione all' estero, si sono sposati in Libano per via dell’emergenza sanitaria. Si tratta del caporal maggiore capo Vincenzo De Rita, 39 anni originario di Avellino, e del caporal maggiore scelto Fiorella Tomasino, 33 anni, originaria di Capaccio Paestum, entrambi in servizio presso il 232° reggimento trasmissioni di Avellino e attualmente impegnati, nel quadro della missione Onu in Libano con la Brigata Granatieri di Sardegna.

La cerimonia

I due soldati innamorati si sono  scambiati le fedi vestiti in alta uniforme nell'ambasciata d' Italia a Beirut. L'ambasciatrice italiana Nicoletta Bombardiere ha celebrato le nozze con rito civile nella sede diplomatica, sulle colline della capitale libanese, mentre dall' Italia erano “presenti” in collegamento video i parenti degli sposi. Alla cerimonia hanno anche assistito di persona il comandante del contingente, il generale Diego Filippo Fulco, presente anche in veste di testimone, e alcuni colleghi in rappresentanza degli oltre mille italiani del contingente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccata in Libano per il Covid: soldatessa di Capaccio si sposa in missione

SalernoToday è in caricamento