Incidente mortale a Nocera, libero il cavese accusato di omicidio stradale

Non vi sono i gravi indizi di colpevolezza e quindi è tornato in libertà, il cavese di 47 anni arrestato per la morte di Raffaele Rossi

Raffaele Rossi

Mancano i gravi indizi di colpevolezza e quindi è tornato in libertà, il cavese di 47 anni accusato di omicidio stradale per la morte di Raffaele Rossi, il 17enne di San'Egidio che ha perso la vita nello scontro tra due auto, sabato sera a Nocera Superiore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I funerali

Ancora tutta da chiarire, la dinamica dell'incidente: gli elementi non risultano sufficienti per ricostruire le cause dello scontro fatale. Accertamenti in corso. Fissati, intanto, i funerali del 17enne, per domani pomeriggio ad Orta Loreto, frazione di Sant'Egidio, alle ore 15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Regionali 2020, plebiscito per De Luca in Campania: i risultati definitivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento