rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Agropoli

Lidi abusivi nel Cilento, sequestri e denunce della guardia costiera

Maxi sequestro di ombrelloni abusivi tra Piana del Sele e Cilento, sette persone denunciate all'autorità giudiziaria: l'operazione è stata condotta dalla capitaneria di porto di Agropoli

Oltre 2mila tra ombrelloni e sdraio sequestrati e sette titolari di villaggi turistici sequestrati tra la piana del Sele e il Cilento: questo il bilancio di un'operazione effettuata dalla capitaneria di porto - guardia costiera di Agropoli contro gli occupanti abusivi di aree demaniali. Alle operazioni hanno preso parte trenta uomini della guardia costiera, agli ordini del tenente di vascello Vincenzo Zagarola. Il tratto oggetto dell'operazione va da Capaccio ed Ascea, per una lunghezza di 80 chilometri.

Nel dettaglio, le aree occupate abusivamente si trovano nei comuni di Capaccio, Montecorice e Casal Velino, per un totale di circa 5mila metri quadrati. Secondo quanto si è appreso in alcuni casi la spiaggia era stata trasformata in stabilimento balneare. Ottocento tra sdraio, tavolini ed ombrelloni sono stati invece sequestrati tra Acciaroli (Pollica), Ogliastro Marina e Castellabate: le attrezzature in questo caso erano state lasciate abusivamente da bagnanti che avevano quindi occupato il demanio marittimo. Nei giorni scorsi, ad Agropoli, la polizia municipale aveva sequestrato 150 ombrelloni collocati abusivamente su una spiaggia demaniale.

 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lidi abusivi nel Cilento, sequestri e denunce della guardia costiera

SalernoToday è in caricamento