Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Capaccio

Sequestrati due stabilimenti balneari: blitz dei carabinieri forestali a Paestum

I miliutari hanno riscontrato anche occupazione abusiva di demanio marittimo che ricade nella riserva naturale Foce Sele-Tanagro. Denunciati i titolari dei lidi: dovranno procedere all'abbattimento delle strutture e ripristinare lo stato dei luoghi

I carabinieri forestali, su ordine della Procura della Repubblica di Salerno, hanno sequestrato a Capaccio Paestum due stabilimenti balneari abusivi. E' accaduto in località Varolato-Foce Sele.

I dettagli

Nel corso dei controlli hanno accertato che quattro stabilimenti era sprovvisti dell’autorizzazione prevista per l’installazione delle strutture amovibili, e del nulla osta previsto, in quanto aree rientranti nella perimetrazione della Riserva Naturale “Foce Sele – Tanagro”. Inoltre, le opere realizzate, sono risultate traslate rispetto a quanto previsto nella concessione, andando così ad occupare abusivamente una zona demaniale gravata da usi civici e una zona classificata come “E3” (divieto assoluto di edificazione) nel PRG del comune di Capaccio Paestum. Di conseguenza, i titolari degli stabilimenti balneari sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria e successivamente, a seguito di disposizioni emesse dall’A.G. stessa, hanno posto sotto sequestro due degli stabilimenti interessati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati due stabilimenti balneari: blitz dei carabinieri forestali a Paestum

SalernoToday è in caricamento