menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salerno si ferma per ricordare Lino Trezza, il 34enne morto in un incidente al porto

Le organizzazioni sindacali hanno proclamato uno sciopero per porre l'attenzione sulle misure di sicurezza per i lavoratori. La Rari Nantes, invece, ha rinviato la presentazione delle attività agonistiche prevista per oggi

Salerno si ferma per ricordare Lino Trezza, 34enne salernitano morto in un incidente sul lavoro al porto di Salerno. La Filt Cgil, la Fit Cisl e Uilt, infatti, hanno proclamato, per domani 24 novembre, una giornata di sciopero dei lavoratori portuali per porre l'attenzione alla sicurezza sul posto di lavoro. "Da tempo, come organizzazioni sindacali, abbiamo lanciato l'allarme sui rischi che implica il lavoro portuale. la tragedia ci impone di richiamare con forza tutte le attenzioni dovute alla sicurezza dei lavoratori. Auspichiamo - concludono - che la Magistratura faccia rapidamente luce sul tragico episodio per perseguire eventuali responsabilità".

Non solo il mondo portuale, però, si ferma per ricordare Lino. Anche la Rari Nantes, infatti, che aveva in programma per oggi mercoledì 23 novembre, alle ore 10.30, al Marina d’Arechi Port Village la presentazione delle attività agonistiche della Rari Nantes Salerno nella stagione 2016/2017 ed in particolare della prima squadra che militerà nel campionato nazionale di pallanuoto di serie A2. “In seguito al grave incidente occorso questa notte presso il Porto di Salerno in cui ha perso la vita un giovane operaio - spiegano - la Rari Nantes Nuoto Salerno in segno di cordoglio ha deciso di rinviare a data da destinarsi la presentazione della prima squadra di pallanuoto prevista per la mattinata di oggi mercoledì 23 Novembre 2016”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento