rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca San Marzano sul Sarno

Lite in strada a San Marzano, preso il responsabile: soddisfatta la sindaca

Zuottolo: "Questo è un segnale positivo, perché ci fa capire che lo Stato a San Marzano sul Sarno è presente e chi non vuole vivere rispettando le regole non la passerà liscia"

"Apprendo con soddisfazione dell'operazione dei carabinieri del Reparto territoriale di Nocera Inferiore e della locale stazione, coordinata dalla Procura della Repubblica nocerina, che ha portato all'individuazione del responsabile della lite avvenuta nel giorno di Santo Stefano in pieno centro storico e ha portato al ferimento di una persona.

Questo è un segnale positivo, perché ci fa capire che lo Stato a San Marzano sul Sarno è presente e chi non vuole vivere rispettando le regole non la passerà liscia".

Lo ha detto Carmela Zuottolo, sindaco di San Marzano sul Sarno che plaude all'intervento di Procura e carabinieri sui fatti avvenuti il 26 dicembre scorso, in via Cesare Battisti, con una lite tra stranieri che ha seminato il panico nel cuore della città. "Su questo fronte c'è la massima attenzione, come dimostrano i fitti colloqui con gli uomini dell'Arma e l'amministrazione comunale. D'altronde, i controlli per stroncare il fenomeno del sovraffollamento ad uso abitativo dei locali destinati ad abitazione, nonché quello dell’occupazione di altri locali ad uso abitativo non si sono mai fermati. Ribadisco che il tema degli extracomunitari viene affrontato con determinazione da questa amministrazione comunale per garantire la sicurezza pubblica di tutta la comunità. Sia chiaro, non viene fatta nessuna caccia alle streghe, ma si vuole solo agire su un fenomeno che da tempo attanaglia la città. La collaborazione con l'Arma dei carabinieri va in tal senso. E l'ultima operazione è la testimonianza che lo Stato c'è", ha concluso la prima cittadina.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in strada a San Marzano, preso il responsabile: soddisfatta la sindaca

SalernoToday è in caricamento