menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacciava le prostitute sulla litoranea: arrestato rapinatore seriale

A finire in manette un ragazzo di 26 anni residente a Eboli, B.F le sue iniziali, che, alla vista degli uomini della Squadra Mobile ha tentato inutilmente di darsi alla fuga

Era diventato il terrore delle prostitute della litoranea di Pontecagnano. Ma, nel pomeriggio di oggi, un rapinatore seriale, B.F le sue iniziali di 26 anni, originario di Eboli, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Salerno con l’accusa di rapina, violenza sessuale, porto e detenzione in luogo pubblico di arma da sparo.Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, sono state avviate quando, nel corso di specifici servizi investigativi volti a contrastare lo sfruttamento della prostituzione sul litorale, gli investigatori hanno raccolto quattro denunce di altrettante “lucciole” dell’Est Europa che hanno raccontato di essere state rapinate e violentate da un ragazzo italiano.

Tutte le vittime hanno descritto la stessa dinamica dei fatti. L’uomo, presentandosi come cliente, si presentava alle donne chiedendo una prestazione sessuale. Soltanto che dopo, nel giro di poco tempo, le minacciava  proferendo la frase “Se non vieni con me ti sparo”. Non solo, ma spesso prendeva in mano una pistola, soprattutto quando loro non volevano consegnargli denaro e telefonini. La svolta, però, è arrivata quando le vittime hanno dichiarato di ricordare che il rapinatore violentatore avesse dei tratti estremamente caratteristici; ovvero un piercing sul sopracciglio destro ed un tatuaggio sulle dita delle mani riproducente la seguente parola “che aveva a che fare con l’amore”.

Inoltre, una volta sottratto ad una delle donne il telefono, il 26enne ha commesso l’imprudenza di riutilizzare l’apparecchio telefonico con un’altra scheda. Circostanza quest’ultima che ha permesso di risalire all’identità del rapinatore seriale arrestato nella giornata di oggi, nonostante alla vista degli investigatori della Squadra Mobile abbi tentato inutilmente di dileguarsi dandosi alla fuga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento