Fonderie Pisano, il Comitato Salute e Vita in piazza: "Operato sciagurato della Regione"

Il 31 maggio alle ore 9:30, una rappresentanza simbolica di 10 membri del comitato, rispettando le norme di distanziamento sociale, terranno un presidio per chiedere a De Luca di rendere pubblici i risultati dello Studio Spes

Scendono in piazza Matteo Galdi, a Fratte, domenica 31 maggio , alle ore 9.30, gli attivisti del Comitato e l’Associazione “Salute e Vita”, per informare l’opinione pubblica sul caso delle Fonderie Pisano e, in particolare, "sulle ultime gravi azioni che danneggiano la salute della popolazione e dimostrano da parte della Regione Campania  incapacità e complicità", come fa sapere il presidente Lorenzo Forte.

La nota

Il Comitato e l’Associazione “Salute e Vita” si ritrovano a dover denunciare ancora una volta l’operato sciagurato della Regione Campania in merito alla vicenda Fonderie Pisano.

Infatti con un vero e proprio colpo di mano i vertici della Regione Campania hanno gettato la maschera e hanno dimostrato quale sia il disegno scellerato che guida le proprie decisioni, la protezione dell’imprenditoria senza scrupoli a discapito della salute dei propri cittadini. Disapplicando l’art 32 della Costituzione il diritto alla Salute. Pertanto dopo aver rinnovato inspiegabilmente l’AIA Autorizzazione integrata ambientale, dopo aver depotenziato le due centraline ARPAC presenti   sul territorio vicino alle fonderie Pisano riducendo di fatto i controlli e dopo le dichiarazioni del 15 maggio del Presidente Vincenzo De Luca che annunciava come “sensazione “ che le fonderie non potessero essere riaperte.

Considerando che fonderie ad oggi siano in piena attività, 10 membri del comitato,  rispettando le norme di distanziamento sociale, terranno un Presidio per chiedere al Presidente De Luca di rendere pubblico i risultati dello Studio Spes. "Alle 10.30 terremo una conferenza stampa per annunciare le iniziative giudiziarie  ed amministrative  che abbiamo deciso di mettere in campo contro la regione Campania e  per fermare il mostro di Fratte", hanno concluso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento