Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca Angri

Lotta al caporalato: 70 aziende su 180 sono irregolari nel salernitano

Ecco i risultati dei controlli che hanno fatto emergere le irregolarità sul lavoro: i dati

Al setaccio, le aziende salernitane: su 180 imprese ispezionate, 70 sono risultate irregolari. Serrati, infatti, i controlli dell'Ispettorato territoriale di Salerno per contrastare il fenomeno del caporalato che hanno visto in campo venti unità ispettive, in collaborazione con carabinieri e Guardia di Finanza. Le aree attenzionate sono state l’Agro Nocerino Sarnese (Sarno, Scafati, Pagani, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio) e la Piana del Sele (Pontecagnano, Battipaglia, Montecorvino, Bellizzi, Eboli, Capaccio-Paestum, Agropoli).

Il bilancio

Il 42% delle aziende sono risultate irregolari, dunque, mentre per altre sono ancora in corso accertamenti. Quindici i provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale, dopo la verifica di 1.015 posizioni lavorative (450 cittadini italiani, 75 provenienti dall’Unione Europea e 490 provenienti da Paesi extra-UE). Irregolarità per ben 265 lavoratori (il 26%), di cui 85 completamente in nero (30% dei lavoratori irregolari ed al 10% circa della forza lavoro occupata). Molti i braccianti di Paesi extra-Ue: 150 su 265 (il 70%). Oltre al lavoro nero, sono state accertate irregolarità riguardo a giornate lavorative effettivamente prestate, ma non registrate sul Libro unico del lavoro, sottratte all’imposizione fiscale contributiva ed assicurativa. Il monitoraggio continua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al caporalato: 70 aziende su 180 sono irregolari nel salernitano
SalernoToday è in caricamento