Cronaca Angri

Lotta al caporalato: 70 aziende su 180 sono irregolari nel salernitano

Ecco i risultati dei controlli che hanno fatto emergere le irregolarità sul lavoro: i dati

Al setaccio, le aziende salernitane: su 180 imprese ispezionate, 70 sono risultate irregolari. Serrati, infatti, i controlli dell'Ispettorato territoriale di Salerno per contrastare il fenomeno del caporalato che hanno visto in campo venti unità ispettive, in collaborazione con carabinieri e Guardia di Finanza. Le aree attenzionate sono state l’Agro Nocerino Sarnese (Sarno, Scafati, Pagani, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio) e la Piana del Sele (Pontecagnano, Battipaglia, Montecorvino, Bellizzi, Eboli, Capaccio-Paestum, Agropoli).

Il bilancio

Il 42% delle aziende sono risultate irregolari, dunque, mentre per altre sono ancora in corso accertamenti. Quindici i provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale, dopo la verifica di 1.015 posizioni lavorative (450 cittadini italiani, 75 provenienti dall’Unione Europea e 490 provenienti da Paesi extra-UE). Irregolarità per ben 265 lavoratori (il 26%), di cui 85 completamente in nero (30% dei lavoratori irregolari ed al 10% circa della forza lavoro occupata). Molti i braccianti di Paesi extra-Ue: 150 su 265 (il 70%). Oltre al lavoro nero, sono state accertate irregolarità riguardo a giornate lavorative effettivamente prestate, ma non registrate sul Libro unico del lavoro, sottratte all’imposizione fiscale contributiva ed assicurativa. Il monitoraggio continua.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al caporalato: 70 aziende su 180 sono irregolari nel salernitano

SalernoToday è in caricamento