menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lottizzazione abusiva in un noto campeggio di Agnone: tre denunce

Grazie al sopralluogo congiunto con il responsabile dell’Utc di Montecorice e il responsabile dell’Ufficio Tecnico del Parco, all’interno dell’area destinata al campeggio, sono stati rinvenuti 31 manufatti, in particolare delle case mobili abusive

Violazioni urbanistiche ed ambientali presso un rinomato campeggio in località Agnone, nel comune di Montecorice. A scoprirle, il Corpo Forestale dello Stato: i lavori eseguiti, sebbene forniti di permesso a costruire rilasciato dal Comune, erano stati realizzati in difetto ed in difformità dei necessari titoli abilitativi.

Grazie al sopralluogo congiunto con il responsabile dell’Utc di Montecorice  e il responsabile dell’Ufficio Tecnico del Parco, all’interno dell’area destinata al campeggio,  sono stati rinvenuti 31 manufatti, in particolare delle case mobili, 4 piastre in ferro, 7 roulottes e4 natanti, risultati abusivi in quanto in difformità al dichiarato carattere temporaneo previsto. Le opere hanno modificato sia l’insediamento turistico che il territorio, configurando una vera e propria lottizzazione abusiva. Come se non bastasse, è stato accertato che il titolo abilitativo esistente, alias il Permesso a Costruire rilasciato dal comune di Montecorice, era stato emesso in assenza del preventivo Nulla Osta dell‘Ente Parco e quindi in difformità alle previsioni del Piano del Parco e sue Norme di Attuazione. Denunciati a vario titolo alla Autorità Giudiziaria, dunque, il legale rappresentante dell’area campeggio D.M.C., il direttore dei lavori B.G., l’impresa esecutrice dei lavori C.G. e il Tecnico del comune di Montecorice P.M.L..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento