menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Federico Conte

Federico Conte

Caos viabilità per le Luci d'Artista, la proposta di Conte a Toninelli

Il deputato salernitano di Liberti e Uguali: "La decongestione della città potrebbe essere realizzata rafforzando il servizio ferroviario nel periodo indicato, in modo che i visitatori possano alloggiare nei comuni dell' hinterland salernitano"

Luci d’artista, il deputato Federico Conte (Leu) scrive al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli per chiedere un suo intervento rispetto al caos viabilità.

L’interrogazione

Prima di tutto Conte fa una premessa: “La città di Salerno, per la sua conformazione, la densità abitativa e la funzione centripeta che esercita rispetto alla sua vasta provincia, suddivisa in 157 comuni, è esposta a processi di congestione del traffico. A ciò contribuisce anche una rete stradale inadeguata, che non garantisce uno scorrimento rapido del traffico nella città e per la città, da Nord e Sud della provincia. La congestione diventa particolarmente intensa nel periodo che va da settembre a gennaio, per la concomitanza delle feste natalizie e dell’enorme afflusso dovuto alle Luci di artista che arrivano in città, con mezzi privati e pubblici e navi da crociera”. Per l’esponente della sinistra salernitana “di tale straordinaria congestione risentono sia i residenti sia i cittadini sia i visitatori occasionali sia i turisti perché non possono muoversi a loro agio e non trovano posto negli alberghi cittadini, e soprattutto non possono diversificare il loro soggiorno, visitando località turistiche vicine, come Pompei e Paestum, o alloggiando nei comuni del vasto hinterland salernitano. La decongestione della città di Salerno potrebbe essere realizzata rafforzando il servizio ferroviario nel periodo indicato, in modo che i visitatori possano alloggiare nei comuni del vasto e accorsato hinterland salernitano”.

Il deputato, quindi, chiede al Ministro Toninelli di adottare iniziative, per quanto di competenza, “perché Ferrovie dello Stato italiane, d’intesa con la regione, disponga, in via provvisoria, per il periodo dell’anno indicato, servizi di navette territoriali tra la città di Salerno, con terminali a Nord, fino a Scafati-Pompei, e a Sud, fino a Eboli e Paestum, in modo che i turisti possano diversificare la loro vacanza, alloggiare nelle località dell’hinterland salernitano e raggiungere agevolmente il capoluogo” conclude Conte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento