Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Lutto a Salerno, addio al medico Antonello Crisci: il cordoglio del sindaco e del commissario del Ruggi

E’ stato consulente della Procura e si è occupato di importanti casi nel nostro territorio. Da tempo era ricoverato in gravi condizioni al "Ruggi d'Aragona"

Antonello Crisci

Lutto nel mondo della sanità a Salerno dove, la scorsa notte, è deceduto il professore Antonello Crisci, noto medico legale e scienziato conosciuto e stimato anche fuori dalla provincia salernitana. E’ stato consulente della Procura e si è occupato di importanti casi nel nostro territorio. Solo per citarne alcuni, ha eseguito l'autopsia sui cadaveri delle 26 migranti sbarcate e su quello di laria Dilillo, investita e uccisa dall’attore  Domenico Diele.

Il cordoglio del sindaco Napoli:

“Esprimo profondo dolore e l'unanime cordoglio della Civica Amministrazione e della Cittadinanza tutta per la scomparsa dell'amatissimo professore Antonello Crisci. Salerno perde oggi uno dei suoi figli migliori e più illustri che ha onorato la professione medica e la ricerca scientifica ottenendo meritatissimi riconoscimenti nazionali ed internazionali. La sua fama di medico e scienziato è stata seconda soltanto alla sua straordinaria umanità e generosità che lo metteva a totale servizio del paziente sempre al centro della sua vita e della sua attività. Antonello Crisci è stato medico, professore universitario, scienziato, animatore d'iniziative culturali e professionali, Instancabile, sempre concentrato sul progresso dell'arte medica e del benessere del paziente.Ci stringiamo in un fraterno abbraccio solidale all'amatissima moglie Rita, ai figli e nipoti ed a tutti coloro che l'hanno conosciuto ed amato. Assumiamo fin d'ora l'impegno solenne ad onorarne la memoria in modo degno e solenne per un uomo che ha dedicato la sua vita alla nostra comunità”.

Il cordoglio del Commissario Straordinario del Ruggi, Vincenzo D’Amato:

“La scomparsa di Antonello Crisci, persona corretta e leale, lascia un vuoto che sarà difficile colmare. Aperto al prossimo e di grande umanità, si è dedicato con passione allo studio e alla ricerca scientifica.

Uomo di grande umiltà, con riconoscimenti in campo nazionale e internazionale, va ricordato per la signorilità nonché la disponibilità ed empatia nei rapporti umani, doti che lo hanno reso più un amico che un collega. Siamo vicini e partecipi al dolore della moglie Rita, dei figli e dei nipoti a cui vanno i nostri sentimenti di cordoglio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto a Salerno, addio al medico Antonello Crisci: il cordoglio del sindaco e del commissario del Ruggi

SalernoToday è in caricamento