menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bellizzi, vertenza Maccaferri: gli operai incontrano sindaco e deputati

All’incontro hanno preso parte Mimmo Volpe, sindaco di Bellizzi, i deputati Piero De Luca e Anna Bilotti, il consigliere regionale, Andrea Volpe, il sindacalisti Francesca De Lia della Fiom Cgil provinciale, Vincenzo Ferrara, Fim Cisl provinciale, Sergio Scarpa, Cgil

No alla chiusura dello stabilimento Maccaferri, no alla ricollocazione in altre sedi degli operai e sì all’apertura di un tavolo nazionale con il ministro Giorgetti. Ecco le richieste avanzate dalle maestranze, questa mattina, nel corso di una assemblea pubblica indetta davanti allo stabilimento Maccaferri di Bellizzi dopo l’annuncio da parte della proprietà di voler chiudere l’opificio.

La vicinanza delle istituzioni

All’incontro hanno preso parte Mimmo Volpe, sindaco di Bellizzi, i deputati Piero De Luca e Anna Bilotti, il consigliere regionale, Andrea Volpe, il sindacalisti Francesca De Lia della Fiom Cgil provinciale, Vincenzo Ferrara, Fim Cisl provinciale, Sergio Scarpa, Cgil.

Le tappe

"La giornata di oggi è stato il primo passo, e siamo tutti convinti che è quello giusto, per fare sistema, non solo per il futuro dei circa 40 operai e famiglie della Maccaferri, ma per il futuro delle prossime generazioni dell’intera area salernitana", hanno poi spiegato le sindacali attraverso una nota congiunta. All’appello dei lavoratori e dei sindacati hanno risposto forze politiche e Istituzioni invitate in queste ore. "Prima davanti ai cancelli e poi in videoconferenza hanno dato il loro sostegno ed il loro contributo alla vertenza i parlamentari Anna Bilotti e Piero De Luca, il Prefetto di Salerno Francesco Russo, il Consigliere regionale Andrea Volpe, il Presidente dell’ASI Salerno Antonio Visconti e il Sindaco del Comune di Bellizzi Domenico Volpe, esponenti del Partito Comunista, lavoratori di altre aziende del territorio venuti a portare la loro solidarietà e organi di stampa.
Tutti i livelli delle organizzazioni sindacali coinvolte, dai provinciali ai regionali, FIM, FIOM, CGIL e CISL, con i lavoratori e le famiglie, hanno avuto la possibilità di illustrare gli aspetti salienti della vertenza e ogni intervento degli esponenti invitati è andata in sintonia con gli obiettivi della mobilitazione e della lotta. Dignità e futuro sono stati i punti chiave su cui tutti si sono espressi ed impegnati, per giungere alla convocazione di un Tavolo Ministeriale che possa rimettere al centro la continuità dello stabilimento e delle attività, attualissime, che questi lavorati portano avanti nella produzione di soluzioni tecnologiche per il dissesto idrogeologico. Quel tavolo che invochiamo e che cercheremo di ottenere a brevissimo, con il sostegno confermato dai presenti di oggi, dovrà dare risposte a questo primo interrogativo. Nel mentre si sta valutando il rilancio di tutto il gruppo, perché l’azienda anticipa il destino di una parte strategica di produzione e di professionalità. Noi respingiamo la possibilità che Bellizzi resti fuori da ogni discussione. Ogni sforzo dovrà essere prodotto per una continuità produttiva ed occupazionale di questi lavatori e di questo territorio".
 

La nota


“Ho manifestato pieno sostegno ai lavoratori - ha dichiarato il deputato Dem Piero De Luca - I vertici aziendali hanno annunciato la cessazione delle attività, senza dare alcun preavviso, senza fornire alcuna motivazione chiara e senza nessun percorso di tutela. Si tratta di una decisione inaccettabile, che va scongiurata a tutti i costi perché provocherebbe un danno occupazionale irreparabile e disastroso. Nelle prossime ore chiederò ufficialmente l’istituzione di un tavolo di crisi per avviare un confronto con le parti interessate, presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Faremo di tutto per evitare licenziamenti e per trovare una soluzione che preservi questa importante realtà industriale del nostro territorio”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento