rotate-mobile
Cronaca Maiori

Vaccino anti Covid in Costiera: dubbi e proteste, indagano i Carabinieri

Sarebbe stato somministrato a trentenni oppure a fasce di persone che non hanno la priorità. Altre, invece, sarebbero in attesa da quasi due mesi

A Maiori ci sarebbero cittadini over 80 e docenti che non hanno ancora potuto beneficiare del vaccino anti-Covid. Il vaccino, invece, sarebbe stato somministrato a trentenni oppure a fasce di persone che non hanno la priorità. Lo scrive il quotidiano La Città, oggi in edicola.

I dettagli

I residenti protestano ed invitano le forze dell'ordine ad effettuare controlli. I carabinieri della Compagnia d’Amalfi, non a caso, avrebbe già raccolto le prime informazioni. Nei giorni della inoculazione del vaccino Astrazeneca, alcune persone si sarebbero trovate davanti al centro vaccinale e sarebbero state convocate - scrive il quotidiano - all’interno del centro vaccinale per ricevere le dosi. Altre, invece, sarebbero in attesa da quasi due mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti Covid in Costiera: dubbi e proteste, indagano i Carabinieri

SalernoToday è in caricamento