menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Malasanità, trasfusione killer al Ruggi: chiesti 88 mesi di pena

Fu sottoposto ad una trasfusione con un sacca di sangue sbagliata: letale lo choc anafilattico per il 75enne

Si ricoverò nel luglio 2009 per sottoporsi ad un'operazione chirurgica all'anca: era stanco della patologia che lo costringeva a zoppicare e portare le stampelle. Dopo l'intervento eseguito dall'equipe medica, però, il tragico errore che gli è costato la vita. E' stato sottoposto ad una trasfusione con un sacca di sangue sbagliata.

Letale, per il 75enne, quello scambio di sacche, che gli ha procurato uno choc anafilattico. Questa la tragica storia di Gerardo Fasolino di Marina di Camerota che, protagonista dell'episodio di malasanità, si è spento all'ospadale Ruggi d'Aragona nella notte del 2 e 3 luglio di quattro anni fa.

Ieri, in tribunale, il pm Guglielmotti ha chiesto 2 anni e tre mesi per l'ortopedico L.L., 1 anno e 9 mesi per l'anestesista S.P., 1 anno e 6 mesi per il tecnico di laboratorio M.D.F. e 1 anno e 10 mesi per il medico E.P. In attesa della prossima udienza fissata per il 10 maggio, dunque, resta l'amarezza ed il dolore per la perdita dell'anziano, ennesima vittima della malasanità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento