Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

Frane e allagamenti si stanno verificando in gran parte del territorio salernitano. Particolarmente colpito l'Agro nocerino sarnese; disagi anche nella Valle dell'Irno

Sarno

Il maltempo sta mettendo in ginocchio la provincia di Salerno. Dopo la colata di fango che si è riversata su Castel San Giorgio (dov'è scattata quasi subito l'evacuazione di alcune famiglie), altre gravi criticità si stanno verificando a causa nel maltempo in altri comuni della zona nord della provincia. In azione numerosi mezzi dei vigili del fuoco e della Protezione Civile. Allertate anche le Forze dell'Ordine. Ingenti i danni.  

L'evazione a Sarno

E' scattata l'evacuazione per 35 famiglie che risiedono in una parte del centro storico e in via Bracigliano a Sarno (Salerno). Il provvedimento si e' reso necessario in seguito agli smottamenti avvenuti nel pomeriggio che hanno portato a valle fango e detriti. Centinaia le persone che dovranno lasciare, a scopo precauzionale, le proprie abitazioni. Il sindaco Giuseppe Canfora ha subito messo in moto la macchina dei soccorsi, coordinata dal Centro Operativo Comunale e che vede in campo forze dell'ordine, protezione civile e polizia locale. L'allarme è scattato intorno alle 17 in seguito alle abbondanti precipitazioni cadute sulla provincia di Salerno. La scuola Baccelli resterà aperta per l'accoglienza. Tutte le altre scuole, invece, nella giornata di domani resteranno chiude per l'allerta maltempo.

Le preoccupazioni del sindaco 

 

Gli altri comuni della zona nord 

Allagamenti si stanno registrando, in particolare, a Cava de' Tirreni (un albero è caduto nel cortile della scuola media Giovanni XXIII, danni a Santa Lucia per il cedimento di lamiere dalla palestra comunale, chiusa via Arte e Mestieri, danneggiate le finestre di alcune abitazioni); a Pagani (ad esempio in via Migliaro, via Ammaturo, via Cesarano, allagata l'entrata della scuola Rodari); Nocera Inferiore e Nocera Superiore (criticità a Cupa Belvedere dove sono stati sgomberati i residenti che non avevano lasciato le casa due giorni fa); a San Valentino Torio il sindaco Michele Strianese invita i cittadini ad allontanarsi dalle aree del paese dove sono possibili allagamenti per malfunzionamenti o insufficienza della rete fognaria (Via Vetice, Via Porto, Via Diaz, Via Provinciale Sarno/Nocera); colata di fango tra le frazioni Fusara e Caprecano e lungo le strade di Cariti a Baronissi, dove sono crollati anche diversi alberi; disagi anche in alcune frazioni di Mercato San Severino

Terrore a Salerno

In Costiera Amalfitana

Paralizzata anche la Costiera Amalfitana: a Maiori le caditoie del lungomare non hanno retto alla forza dell'acqua e in pochi minuti la sede stradale della Statale 163 Amalfitana si è letteralmente in un torrente; allagamenti a Minori dove la pioggia è entrata all'interno dei negozi e dei piani interrati delle abitazioni; ad Atrani si è innalzato il livello del torrente Dragone tanto da far scattare le sirene e lanciare l'allarme; a Praiano fango e detriti sono venuti giù dalla montagna interessata dall'incendio del 30 agosto scorso ed ora la SS163 è impraticabile; anche a Positano si è verificata una frana. 

 

La provincia sud

A Battipaglia, una bufera di pioggia e vento ha sradicato un albero in Via Ricciardi. Ma, oltre al grosso fusto, e' stato sradicato anche un palo dell'illuminazione elettrica che e' crollato su un'auto in sosta. Nell'abitacolo, c'erano due persone, un uomo e una donna, che si erano fermati a bordo strada in attesa che si riducesse la perturbazione. Per fortuna, non hanno riportato lesioni. "Alle persone coinvolte nell'incidente, esprimiamo la nostra piu' sincera vicinanza", dice il sindaco Cecilia Francese. Particolarmente colpita la città di Capaccio Paestum, con diversi alberi e grossi rami sradicati dal forte vento e caduti sulla carreggiata in varie contrade;  allagamenti e crolli, avvenuti anche su cavi elettrici, hanno causato disagi a Gromola, Precuiali, Trentalone, lungo Via Magna Graecia e Via Poseidonia; diversi alberi sono caduti anche ad Acerno sui Monti Picentini; alberi pericolanti anche a Bellizzi

Le foto sono prese da Facebook 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento