menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento

L'intervento

Maltempo a Salerno e provincia: frane, danni, allagamenti e strade chiuse, il vertice in Prefettura

Disastrosa, la situazione. A scendere in campo, la Filt Cgil, la Coldiretti, e l'onorevole Bilotti che ha presentato un'interrogazione al Ministro dell'Ambiente

Danni e disagi, per il maltempo, tra frane, esondazioni e allagamenti che hanno messo in ginocchio il nostro territorio, a causa del maltempo. L'allerta meteo di colore Arancione, come annunciato dalla Protezione Civile, intanto durerà anche per tutta la giornata di domani, per cui, purtroppo, la situazione potrebbe peggiorare.

Ferito l'assessore Della Greca

Il vertice in Prefetturafrana viale dei tigli-2

Si è riunito questo pomeriggio, intanto, presso il Palazzo di Città il Centro Operativo Comunale (COC) per il monitoraggio delle criticità determinate dal forte maltempo che ha colpito la città. Alla riunione hanno preso parte il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e diversi componenti della Giunta e del Consiglio Comunale, oltre a uomini della Polizia Municipale e della Protezione Civile. Riflettori, dunque, puntati sulle frane in diverse zone dei quartieri collinari, tra cui, la più importante, in località Casa Manzo, dove è stata evacuata una famiglia. Altri smottamenti si sono verificati a Giovi Bottiglieri e Giovi San Nicola, dove è caduto un palo della pubblica illuminazione: sul posto è intervenuto personale dell'Ente per la rimozione del palo stesso e per il ripristino dell'erogazione. Una frana si è verificata anche in Viale dei Tigli (vedi foto in alto a destra ndr).

Gli allagamenti e i danni

Ancora, un allagamento ha interessato il quartiere Brignano, dove è intervenuta la Salerno Sistemi. In via Ripa di Sordina è straripato un torrente che ha coinvolto un veicolo ed altri torrenti e corsi d'acqua cittadini risultano ingrossati, ma restano attualmente sotto il livello di guardia. In corso, poi, il monitoraggio, con particolare attenzione, del livello dell'acqua del fiume Picentino.

Frane a Giovi il sindaco-3

I provvedimenti

Chiusi, inoltre, parchi e ville cittadine, oltre al Cimitero Monumentale, mentre resta aperta, ma sotto costante osservazione, la Villa Comunale. I sottopassi, chiusi nella giornata di ieri, sono attualmente tutti aperti (tranne quello di via Limongelli), seppur ovviamente attenzionato.

La convocazione

Il COC è convocato per domani mattina, domenica 22 dicembre, alle ore 9, a Palazzo di Città. La situazione resterà sotto il più stretto controllo anche nelle prossime ore.

Sospese le navette

I disagi in provincia

La situazione in provincia, dunque, non è migliore. Il fiume Picentino, in particolare, ha rotto gli argini, creando danni e tensione a Pontecagnano, dove sono intervenuti i volontari della Protezione Civile. Smottamenti, strade interrotte e pioggia battente, ancora, in Costiera, dove, a Cetara, il torrente Cannillo è esondato, costringendo alcune famiglie ad evacuare. Preoccupante, il quadro anche in Cilento, dove è stato chiuso un tratto della SS18, tra i comuni di Prignano Cilento e Torchiara, a causa del crollo di una porzione di muro finito sulla carreggiata. Code e traffico rallentato, specie per i mezzi pesanti. Si procede a passo d'uomo, poi, lungo le strade del comprensorio, mentre a Vibonati il Comune ha invitato ad uscire di casa solo se strettamente necessario. Un'altra frana, intanto, ad Agropoli, verso Trentova, nonchè, come riporta Infocilento, disagi tra Gioi e Casino Lebano, a Pantane, dove una porzione di strada ha ceduto.

Frane a Salerno e provincia/foto/21 dicembre 2019

Il grido della Coldiretti

Raccolti a rischio e danni ingenti per l'agricoltura, come denuncia la Coldiretti: tra gli altri, anche il fiume Lambro è uscito dagli argini e ha invaso i terreni nella zona di Palinuro. 

Nuove frane in Costiera

Strade chiuse

A Montecorvino Pugliano, infine, il sindaco Alessandro Chiola ha reso noto che restano interdette al traffico veicolare e pedonale la SP 28/b nel tratto Torello/Rovella (vedi foto in basso ndr) località S.Croce per smottamento e le strade comunali nella frazione San Vito località Le Caterine, nei pressi del torrente Lama che è straripato nelle vicinanze di via Pescara e via Perugia. Sempre lungo la Sp28/b, un albero si è abbattuto sulla carreggiata, ostruendo il passaggio.

strada torello montecorvino-2

Le reazioni

Parla il segreatorio della Filt Cgil, Gerardo Arpino:

È ora di dire basta!!! La situazione sulla s.s.163 è diventata insostenibile. Stanno venendo meno tutti i principi di sicurezza, sia per i conducenti dei bus che per gli utenti,oltre a tutta la popolazione che vive in quelle zone. Riteniamo doveroso ed urgente un intervento strutturale su tutto il crostone roccioso che sovrasta la statale Chiediamo con urgenza che sia convocato un tavolo tecnico con Prefettura, Anas e sindaci dei comuni della costiera amalfitana. La sicurezza è una priorità e non può essere vista come un costo.

Interrogazione al Ministro dell'Ambiente dell'onorevole Anna Bilotti (M5S):

Sappiamo che da tempo c'è un piano nazionale contro il dissesto idrogeologico e sappiamo che per la progettazione degli interventi ci sono più di 12 milioni di Euro che le Regioni e i Comuni hanno difficoltà a tradurre in opere di difesa del suolo. I risultati sono quelli che vediamo sulla nostra pelle, come gli eventi di queste ore in Costiera Amalfitana. Come denunciato dalla Corte dei Conti, tra i 54 progetti finanziati infatti risulta anche il Progetto integrato per la messa in sicurezza del territorio di Amalfi Patrimonio UNESCO, per 600mila euro di progettazione che sbloccherebbero opere per in importo complessivo di 15 milioni di euro.

Ciò nonostante, di cantieri non vediamo neppure l'ombra. Presenterò in queste ore un'interrogazione al ministro dell'ambiente affinché attivi tutte le procedure per approfondire i motivi di questa inerzia e verificare ogni responsabilità. I cittadini della costiera amalfitana, ma anche di tutti i territori italiani flagellati dagli eventi di questi giorni, non meritano oltre al danno anche la beffa.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento