menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fotoreporter Guglielmo Gambardella

Fotoreporter Guglielmo Gambardella

Danni e disagi per il maltempo: scuole chiuse, residenti di Giovi "fuori casa"

Il Comune di Salerno, sin dalle prime ore del pomeriggio, ha disposto la chiusura di tutti i parchi, che non riapriranno fino alla effettuazione di tutte le verifiche ritenute più opportune relative alla sicurezza e alla stabilità degli alberi

Un venerdì da dimenticare, questo, per i salernitani, a causa del maltempo.  A seguito delle intense precipitazioni che hanno interessato il territorio, infatti, si sono verificati non pochi disagi alla viabilità e pericolosi allagamenti in varie zone della città. Un fiume in piena, in particolare, via Ligea, il sottopasso di via Santi Martiri, il Carmine, Torrione, Pastena e Mariconda. Nessun quartiere escluso dalla tempesta di pioggia e di vento che ha interessato il territorio. Tra i danni più significativi, la caduta di due grossi alberi in via Roma, all'altezza della Provincia, culminata con i soccorsi per due persone che sono state costrette a ricorrere alle cure ospedaliere, in quanto l'arbusto è finito sulle auto in corsa. Situazioni non meno pericolose, nei rioni collinari: a Giovi, in particolare, i detriti sull'asfalto hanno reso alcune strade impraticabili. In piazza San Francesco, a seguire, sono stati sradicati alberi e rami, a tutto rischio di passanti e automobilisti.

Gli alberi caduti

La chiusura dei parchi

Il Comune di Salerno, sin dalle prime ore del pomeriggio, ha disposto la chiusura di tutti i parchi, che non riapriranno fino alla effettuazione di tutte le verifiche ritenute più opportune relative alla sicurezza e alla stabilità degli alberi. Anche i sottopassi, opportunamente presidiati, sono stati chiusi non appena le precipitazioni sono diventate più intense. Un'allerta gialla, quella diramata dalla Regione Campania, che è stata caratterizzata da fenomeni di particolare rilevanza. Ad un inevitabile disagio della circolazione iniziale per la caduta di alberi nel centro ed in altre zone della città, la macchina del Comune di Salerno si è attivata con unità di Protezione Civile e con il personale del Comando di Polizia Municipale. A supporto del comune si è organizzata in Prefettura una riunione cui hanno partecipato il Sindaco, gli assessori alla Mobilità e all'Ambiente, il Comandante dei vigili urbani, il responsabile della Protezione Civile e tutte le forze di polizia che hanno concorso con il personale dei vigili del fuoco e della polizia municipale in tutti gli interventi in corso a presidio del territorio per scongiurare eventuali situazioni di rischio.

Allagamenti in via Ligea

Gli interventi e i disagi per i residenti di Giovi

Al momento 50 interventi del Comando dei Vigili del fuoco e altrettanti ancora in corso. Rimangono situazioni critiche nella zona di Giovi dove sta lavorando personale dei vigili del fuoco e del comune per consentire ad alcune famiglie di tornare a casa. Il Comune sta effettuando un monitoraggio sulla stabilità degli alberi sui versanti per evitare rischio frane, nonché verifiche sul sistema fognario e sullo smaltimento delle acque meteoriche.

Le scuole chiuse

È stata disposta la sospensione delle attività didattiche per la giornata di domani, sabato 14 dicembre, per le necessarie verifiche sul territorio cittadino.

Il sottopasso allagato

Le frane

Non è mancata, infine, una frana che ha interessato la SS 163 nel comune di Maiori. La strada è attualmente chiusa. L'amministrazione provinciale ha effettuato numerosissimi interventi di viabilità rimuovendo alberi e fango sulla SP 164 per evitare l'isolamento del Comune di Acerno.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento