Cronaca

Maltempo, nuove frane e mareggiate tra la Costiera Amalfitana e il Cilento

In mattinata si è registrato un nuovo smottamento in alcuni terreni situati nella zona “Casa Rosa” di Ravello; il mare inghiottisce la "Mingardina" a Camerota; un grosse pino cade in Piazza della Repubblica ad Agropoli

La Strada del Mingardo

Il maltempo sembra concedere un po’ di tregua alla provincia di Salerno. Ma i danni provocati dalla pioggia e dalle raffiche di vento nelle ultime 48 ore sono enormi. L'Abbac (Associazione di categoria nata per promuovere l'Ospitalità in Campania) esprime preoccupazione per le prenotazioni turistiche saltate. 
 

Anas

La Strada Statale Amalfitana resterà chiusa anche domani, 24 dicembre, vigilia di Natale. Dalle ore 12 del 24 dicembre Anas ha disposto che venga concesso il transito ai soli veicoli dei residenti con massa inferiore a 3,5 tonnellate, ai mezzi di soccorso o impegnati nell’emergenza tra l'innesto SP2 del Valico di Chiunzi e il bivio per Raito. Consentito il transito ai soli veicoli con massa inferiore a 3,5 tonnellate, tra il bivio Montepertuso e l'innesto bivio per Ravello.

La Divina

Resta critica la situazione in Costiera Amalfitana dove, questa mattina, si è registrato un nuovo smottamento in alcuni terreni situati nella zona “Casa Rosa” a Ravello dove, lo scorso sabato, si verificò la grande frana che spinse decine di abitanti ad evacuare le rispettive case. Ancora disagi in località Vettica di Amalfi, dove, ieri mattina, la SS163 è stata invasa dal terreno franato da un terrazzamento. Colata di fango tra le case a Maiori: tanta paura.

Il Cilento

E’ stata inghiottita dal mare, invece, la Strada del Mingardo, che collega Palinuro (Centola) con Marina di Camerota. Le forti mareggiate della scorsa notte hanno provocato il cedimento di una parte della carreggiata che, su disposizione del Comune, è stata chiusa alla circolazione veicolare. Le onde hanno invaso anche il lungomare di Santa Maria di Castellabate avvicinandosi alle abitazioni; nel porticciolo delle Gatte la mareggiata ha sradicato il muretto in pietra presente ormai da decenni mentre invece, sulla spiaggia di “Marina Piccola”,? il mare è giunto sino agli “scaloni” del lungomare.? Il fiume Alento è esondato in località Torricelli al Bivio di Acquavella a Casal Velino. Ingenti i danni anche lungo il litorale di Capaccio Paestum, Eboli e Battipaglia. Ad Altavilla Silentina, invece, il fiume Calore è straripato inondando numerosi terreni. Panico, sempre la scorsa notte, ad Agropoli, dove un grosso punto è caduto in Piazza della Repubblica. Per fortuna non ci sono stati feriti. Tartaruga trascinata dal mare in burrasca a Palinuro.

I Picentini

A San Cipriano Picentino si continua a lavorare per ripristinare la condotta del gas metano danneggiata dalla frana. Erogazione sospesa in cinque Comuni: San Cipriano Picentino, Castiglione del Genovesi, Giffoni Valle Piana, Giffoni Sei Casali e Acerno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, nuove frane e mareggiate tra la Costiera Amalfitana e il Cilento

SalernoToday è in caricamento