menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo, ingenti danni per l'agricoltura salernitana: il bilancio della Coldiretti

Allarmante, il bilancio per le imprese agricole nell’area di Capaccio e nella vasta area della Piana, dove il forte maltempo e le piogge incessanti hanno letteralmente sommerso almeno 400 ettari di terreno coltivati, e danneggiato decine di serre

Allarmante, il bilancio per le imprese agricole nell’area di Capaccio e nella vasta area della Piana, dove il forte maltempo e le piogge incessanti hanno letteralmente sommerso almeno 400 ettari di terreno coltivati, e danneggiato decine di serre. A segnalarlo, è la Coldiretti Salerno che sta monitorando i pesanti effetti del maltempo che si è abbattuto a sud della provincia.

Critica, la situazione a Capaccio e Gromola, con numerose serre sommerse e produzioni che rischiano un lungo stop. Pesanti, anche le ripercussioni sull'orticoltura in campo aperto: sono andate perse intere coltivazioni di finocchi, scarole e carciofi in pieno campo. La presenza dell'acqua nei terreni, inoltre, potrebbe fare slittare la semina delle coltivazioni primaverili. Forti preoccupazioni, poi per l'innalzamento del livello del Sele che ha esondato causando danni ingenti. “I danni sono incalcolabili – spiega il presidente di Coldiretti Capaccio, Nicola Palma – lo straripamento del Sele ha danneggiato una vastissima area agricola tra Capaccio e Gromola. Tra le coltivazioni di carciofi in pieno campo, nella mattinata di oggi vi erano qualcosa come 70cm di acqua. Gravi anche i danni alle serre, finite sott'acqua perdendo gran parte della produzione del periodo, in particolare fiori, piante aromatiche e ortaggi. Insomma, un disastro per la nostra agricoltura”.

Le piogge torrenziali hanno interessato anche le zone del basso Cilento con l'esondazione del fiume Alento: coinvolte aziende agricole nei comuni di Omignano e Casal Velino nelle località "Conca d'Oro", Rungi", Molino", con gravi danni alle colture ed alle strutture. Non migliore la situazione relativa ai terreni coltivati a seminativi anche nella zona di Altavilla Silentina. Più tranquilla la situazione ad Eboli (dove non si registrano danni) e più a sud, a Sapri: dall’ufficio di zona locale fanno sapere che non sono giunte notizie di grossi danni a colture o aziende. Il maltempo si è concentrato solo nelle zone che costeggiano il mare.

“Stiamo monitorando la situazione costantemente – spiega il direttore di Coldiretti Salerno, Salvatore Loffreda – l’obiettivo è di inviare a Provincia e Regione, già nei prossimi giorni, i primi elementi utili per adottare le misure necessarie. Preoccupa soprattutto la zona di Capaccio dove vastissime aree agricole sono ancora sott’acqua. Sono ormai andate perse coltivazioni di frutta e ortaggi". Continua, dunque, la conta dei danni.

Danni maltempo a Salerno e provincia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento