Cane chiuso in un deposito a Pagani, senza nè cibo e nè acqua: 60enne a processo

Dopo la denuncia, ora la attende il processo per rispondere delle condizioni tremente in cui aveva costretto l’animale

Foto archivio

Affronterà il processo con l’accusa di maltrattamenti di animali L.D.R., imputata in giudizio con l’iter del decreto diretto emesso dalla procura di Nocera Inferiore. E' finita nei guai, infatti, a Pagani, la donna originaria di San Marzano sul Sarno che avrebbe tenuto un cane chiuso in un deposito in via Farina, privo di spazio, pieno di escrementi e senza acqua e cibo.

Il caso

I carabinieri della tenenza paganese hanno documentato l’episodio di maltrattamento il 25 novembre 2017. Dopo la denuncia, dunque, ora la attende il processo per rispondere delle condizioni tremente in cui aveva costretto l’animale, poi affidato al canile municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento