Accusata dell'omicidio della figlia di 2 mesi: a processo mamma di Pontecagnano

Oltre alla madre, il gup Sergio De Luca, al termine dell’udienza, ha rinviato a giudizio il padre e la nonna materna che sporsero denuncia contro il personale che soccorse la piccola

È accusata di aver ucciso la figlia di due mesi con la tecnica del “bambino scosso”. Come riporta La Città, inizierà il prossimo 18 aprile, dinanzi ai giudici della Corte di Assise di Salerno, il processo alla mamma della bimba morta due anni fa, ad ottobre, all’ospedale Santobono.

La donna che vive a Pontecagnano è accusata di omicidio preterintenzionale. La donna, attraverso uno scuotimento violento, avrebbe strappato la vita alla piccola, procurandole delle emorragie che l'hanno condotta alla morte. Oltre alla madre, il gup Sergio De Luca, al termine dell’udienza, ha rinviato a giudizio il padre e la nonna materna che sporsero denuncia puntando il dito contro il personale sanitario che soccorse la bimba. Le indagini continuano.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Furti, danni ed aggressioni davanti ai bimbi, nel negozio salernitano: il grido di aiuto di Ismail

  • Blitz dei Nas in un deposito a Salerno: maxi sequestro di bottiglie d'acqua

Torna su
SalernoToday è in caricamento