menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il manifesto (foto da Varesenews)

Il manifesto (foto da Varesenews)

"Varese non è Salerno", offesa? No, modello per la raccolta differenziata

Svelato il mistero legato ai manifesti comparsi a Varese recitanti un paragone tra la città lombarda e Salerno: il sindaco Attilio Fontana ha voluto spronare i concittadini a fare la differenziata sul modello Salerno

Salerno e la raccolta differenziata, modello di riferimento per la città di Varese, nel profondo Nord. Il sindaco della città lombarda Attilio Fontana, allo scopo di sensibilizzare i concittadini alla pratica della raccolta differenziata, ha fatto affiggere per le strade della città numerosi manifesti con scritto "Varese non è Salerno".

In un primo momento la comparsa dei manifesti e le loro foto circolate in rete hanno provocato un notevole chiacchiericcio: c'era chi, tra i salernitani, ha percepito il messaggio come una "offesa", chi pensava ad un campagna pubblicitaria e chi invece ha atteso prima di esprimersi.

Alla fine, il "mistero" è stato svelato: Varese non è Salerno era un paragone tutto a favore della città del Sud. "Salerno è infatti considerata - ha scritto il sindaco di Varese al primo cittadino Vincenzo De Luca - è infatti considerata modello di riferimento per i brillanti risultati raggiunti nella raccolta differenziata dei rifiuti urbani".

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, che ha ringraziato il collega di Varese "per il ringraziamento che ci ha fatto pervenire per gli eccellenti risultati ottenuti con il nostro programma di raccolta differenziata, smaltimento e riuso dei rifiuti solidi urbani".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento