menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Al via la "marcia delle donne e degli uomini scalzi": ecco il programma

Il corteo, organizzato da diverse associazioni, attraverserà via dei Mercanti, all’altezza di Via Porta del Mare, si immetterà a Via Roma (Municipio) e si concluderà a Piazza Amendola

La Cgil di Salerno, il Laicato Saveriano, l'Ufficio Diocesano Migrantes, l'associazione Migranti Senza Frontiere, le Acli, i Giovani Socialisti, gli Indiani d’Occidente, Legambiente, Libera, l'Anpi, la Comunità Senegale, la Comunità Bangladesh, il comitato Se Non Ora Quando e i Rifugiati di Capaccio saranno i protagonisti della “Marcia delle donne e degli uomini scalzi” in programma per domani mattina, alle 9:30, a Piazza Portanova. Il corteo attraverserà via dei Mercanti, all’altezza di Via Porta del Mare, si immetterà a Via Roma (Municipio) e si concluderà a Piazza Amendola.

“È arrivato il momento di decidere da che parte stare. Noi – fanno sapere dalla Cgil - siamo dalla parte di coloro che fuggono da guerre e violenze e si scontrano con i nuovi muri, le discriminazioni e i razzismi di tanti stati europei. Non vogliamo vedere mai più bambini morti sulle spiagge, cadaveri di persone asfissiate, annegate, volti segnati dalla sofferenza che cercano rifugio in Europa e si trovano di fronte ad egoismi nazionali, indegni della tradizione e della civiltà europea". Per questo dalla Cgil di Salerno fanno un appello "al Governo italiano e alle Istituzioni internazionali affinché si intensifichi l’azione per impedire che prevalga l’orrore e si costituisca una politica europea dell’asilo. Invitiamo donne e uomini che vivono la solidarietà ad aderire a  alla marcia per provare a fermare questa ecatombe senza fine e per un cambiamento delle politiche migratorie dell’accoglienza".
 
In prima fila ci saranno i giovani socialisti guidati da Vittorio Cicalese per “confermare la posizione decisa del partito sulla delicata questione migranti recentemente ribadita a Napoli, nel corso della conferenza programmatica del 4 settembre, dal segretario nazionale del Psi Riccardo Nencini”. “Negli ultimi giorni - aggiunge - fortunatamente dall’Europa arrivano notizie incoraggianti circa la presa di responsabilità della Germania e non solo riguardo l’accoglienza dei migranti. In tal senso la marcia assume un valore ancor più importante, trattandosi nello specifico di una richiesta di continuità nell’azione di accoglienza da parte degli altri Paesi, ed anche di maggiore attenzione verso quelle nazioni (tra cui l’Italia) che da diversi anni accolgono un enorme numero di migranti pur non ottenendo il dovuto sostegno economico dall’Unione Europea”. Per Cicalese “dopo aver agito in prima linea per accogliere i migranti, durante le fasi clou dell’operazione Mare Nostrum, i Giovani Socialisti scendono nuovamente in campo per difendere i diritti fondamentali dell’uomo, con particolare attenzione a quel senso di giustizia spesso dimenticato da alcune forze politiche”.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento