Forti mareggiate a Salerno, muro a rischio crollo sul lungomare di Torrione

Le onde alte hanno rotto una parte del muro che divide il lungomare Tafuri dalla spiaggia situata a pochi metri dell’ex Ostello della Gioventù

Il muro

Le violenti mareggiate delle ultime ore stanno provocando una serie di danni lungo il litorale cittadino. In particolare nel quartiere di Torrione, dove le onde alte hanno rotto una parte del muretto che divide il lungomare Tafuri dalla spiaggia situata a pochi metri dell’ex Ostello della Gioventù. Ora l’area è a rischio crollo perché vi sarebbe una lesione interna molto profonda. Sul posto sono giunti questa mattina i tecnici dell’ufficio pubblica incolumità del Comune che hanno transennato la zona. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

  • Restrizioni per le norme anti-Covid: Sal De Riso chiude i battenti, l'annuncio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento