menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marina d’Arechi: è record di megayacht internazionali

La manager Cannavacciolo: "Il segmento dei megayacht è una delle leve di sviluppo delle attività di Marina d’Arechi e l’incremento registrato negli ultimi dodici mesi conferma il ruolo della nostra infrastruttura come finestra sul mondo"

Cresce anche quest’anno il numero dei megayacht che scelgono di navigare e sostare lungo le coste campane, con una clientela internazionale importantissima, sempre più attratta da località che incantano: Ischia, Capri, la Costiera, Positano, Amalfi, Ravello. In questo panorama, le infrastrutture portuali di altissimo livello qualitativo giocano un ruolo fondamentale, e diventano una vera e propria finestra del territorio che si affaccia sul mondo.  Si sintetizza così il bilancio di questo primo scorcio di estate 2018 per il nuovo porto turistico della città di Salerno.

Il report

I dati aggiornati in questi giorni dall’ufficio traffico del Marina confermano un vero e proprio record degli arrivi di megayacht, ovvero di navi da diporto di lunghezza superiore ai 30 metri, che scelgono Marina d’Arechi come proprio approdo di riferimento. Rispetto allo scorso anno, infatti,  gli approdi di questa particolare tipologia di imbarcazioni sono triplicati, arrivando a toccare già adesso quota 102 arrivi. Si tratta di megayacht che giungono a Salerno e sostano mediamente per tre giorni, prima di ripartire per i propri viaggi. In media, ogni imbarcazione del genere conta da otto a dodici elementi dell’equipaggio. Oltre, ovviamente, agli armatori che viaggiano a bordo e che provengono, nell’80 per cento dei casi, da Paesi europei, con una partecipazione di armatori proveniente dal medio oriente e dalle americhe. Solo in questa ultima settimana, i megayacht ospiti al Marina d’Arechi sono stati 32 con il palmares fino ad ora detenuto dal M/y “Lady S” di 68 metri di lunghezza. Mentre la giornata record è stata quella del 22 luglio con ben undici mega yacht contemporaneamente all’ormeggio: Harmony (40 metri), Liberty (50 metri), Rox Star (40 metri), Mirgab IV (49 metri), Bushido (40 metri), Moonsand (38 metri), Sofia (43 metri), Picou (35 metri), Wild One (30 metri), Larriane Mae (30 metri), Sumaia (33 metri), Anastasia K (47 metri).

 Il commento

Soddisfatta la manager Anna Cannavacciuolo: “Il segmento dei megayacht è una delle leve di sviluppo delle attività di Marina d’Arechi  e l’incremento registrato negli ultimi dodici mesi conferma il ruolo della nostra infrastruttura come finestra sul mondo. Attualmente, questo segmento economico “pesa” circa il 15 per cento del fatturato, ma stiamo lavorando tenacemente per raddoppiarne il risultato. Crediamo che il settore dei Megayacht  possa sempre più essere da traino alla diffusione del nuovo marina e della stessa città di Salerno sui mercati internazionali, consentendo a noi di sperimentare l’offerta di servizi di altissimo livello,  da mettere poi a disposizione della intera platea dei nostri clienti, a prescindere dalla dimensione della imbarcazione posseduta. Da noi le imbarcazioni da 8 metri a 80 metri sono sempre tutte trattate da megayacht”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento