Cronaca

"Se mi lasci ti spacco la protesi al seno": rinviato a giudizio marito violento a Cava

"O me la ripaghi o ti strapperò il seno": queste le parole di un 36enne di Cava che ha minacciato ed aggredito la moglie più volte, giungendo al culmine della sua furia quando la poverina ha chiesto la separazione. Lo riporta il quotidiano La Città

Una storia di violenza inaudita tra le mura domestiche, quella riportata dal quotidiano La Città. Un uomo cavese di 36 anni, appresa la richiesta di separazione da parte della moglie, da tempo vittima delle sue minacce ed angherie, le avrebbe chiesto indietro i soldi spesi per la protesi al seno. "O me lo ripaghi o ti strapperò il seno", le avrebbe detto l'uomo, finito sotto inchiesta e rinviato a giudizio dalla Procura di Nocera. Dopo averle intimato di restituirgli i soldi per la mastoplastica, l'avrebbe trascinata per terra tirandole i capelli e prendendola a schiaffi.

"Te ne andrai via da questa casa solo morta", le avrebbe urlato contro. Nel luglio del 2013, alla richiesta di separazione della donna, stanca di subire offese e violenze, come se non bastasse, avrebbe risposto anche con una violenta testata che fece finire la malcapitata in ospedale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se mi lasci ti spacco la protesi al seno": rinviato a giudizio marito violento a Cava

SalernoToday è in caricamento