Mas: Salerno accoglie il presidente Arzhanova e Deep, primo ciak per il film

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

La presidente Anna Arzhanova è arrivata oggi a Salerno per assistere al primo ciak di "Deep", il film di cui CMAS (la Federazione mondiale delle attività subacquee) è partner assieme all'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra (ANVCG), prodotto grazie al finanziamento di MigrArti (il progetto promosso dal Mibact) e che è in corsa per partecipare al prossimo Festival del Cinema di Venezia. Il sindaco Vincenzo Napoli ha accolto la delegazione di CMAS e del film nel municipio di Salerno.

Anna Arzhanova ha detto: "Il progetto dei Caschi Blu del Mare è partito 2 anni fa proprio qui a Salerno e tocca molti aspetti relativi all'integrazione e all'inclusione sociale dei migranti. Per CMAS l'obiettivo è fare in modo che tornino ad amare il mare e che questo si trasformi anche in un’opportunità di lavoro. Con i Blue Helmets ovviamente si parla anche di turismo archeologico, di protezione dell'ambiente marino, della sua storia e della sua cultura. Ma nostro compito è anche di educare e informare soprattutto i ragazzi sul grande pericolo che l'inquinamento del mare rappresenta per il futuro del pianeta. Salerno è una città che accoglie e quindi il posto ideale da cui partire".

I produttori Giuseppe Milazzo Andreani di Saturnia Pictures srl e Federica Simonetti di Lake Film hanno dichiarato: "Il progetto cinematografico Deep, per la regia di Luca Alessandro e Allegra Bernardoni, prevede una parte di fiction e una parte di immagini reali, per questo si presenterà come un 'mocumentary'. Abbiamo partecipato al bando del Mibact con questa idea e vinto il finanziamento. La forza del film è il mare, nel bene e nel male. Protagonisti sono tre rifugiati, qui a Salerno abbiamo 4 giorni di riprese in 5 location diverse: il mercato rionale Torrione, il campo di calcetto dell'Istituto Santa Caterina da Siena-Amendola, una casa famiglia, porto e spiaggia".

Per l’ANVCG, partner dell'intera iniziativa, presenti il Presidente della sezione di Salerno e consigliere Nazionale Domenico Iuorio e il Segretario Generale Roberto Serio, che ha detto: "Negli ultimi 10 anni la nostra attenzione è stata rivolta a tutte le guerre e ai conflitti nel mondo e quindi anche a chi ne fugge. Il progetto dei Blue Helmets rappresenta l'opportunità di sostenere queste persone e contribuire concretamente all'integrazione". Il consigliere del Mibact e responsabile del progetto MigrArti, Paolo Masini, ha spiegato: "Deep ha vinto il bando e quindi ad agosto parteciperà alla selezione per entrare nella shortlist per il Festival di Venezia nella sezione del Premio MigrArti. È il nostro modo di far conoscere e affrontare questo tema".

Il Sindaco Napoli ha innanzitutto ringraziato il suo vice e Assessore all'Istruzione Eva Avossa "per avere, in collaborazione con i dirigenti scolastici, contribuito a creare questa opportunità". E ha quindi aggiunto: "Salerno è orgogliosa del ruolo che svolge nell'accoglienza di chi fugge da tragici eventi. Nell'accoglienza in banchina il nostro scopo è trattenere il minimo tempo indispensabile e con la massima dignità le persone salvate in mare, per risparmiarli da ulteriori sofferenze. Questo film è un modo per far conoscere il Mediterraneo come luogo di cultura e non di morte. E insegnare anche a rispettarlo, promovendo azioni di lotta contro l'inquinamento per farne una risorsa. Che questa sia una pagina di cultura e speranza per Salerno, con l'obiettivo di andare oltre Venezia".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento