Massimiliano D’Alessandro finalista al Premio Poggio Bustone 2017

Il cantautore salernitano è stato particolarmente apprezzato nella fase “audizioni”, chiuse al pubblico e tenutesi nel corso dell’estate presso la sede del Forward Studios Rome

Massimiliano D'Alessandro

Il salernitano Massimiliano D’Alessandro parteciperà alla finale del Premio Poggio Bustone grazie al suo inedito Semaforo rosso. L’appuntamento con la fase finale della tredicesima edizione del Premio, organizzato dall’Associazione Musicale Poggio Bustone, è per sabato 9 settembre, a partire dalle 16.30, presso i “Giardini di Marzo” resi famosi dall’omonima canzone di Lucio Battisti, originario di Poggio Bustone (Rimini).

Il cantautore salernitano è stato particolarmente apprezzato nella fase audizioni, chiuse al pubblico e tenutesi nel corso dell’estate presso la sede del Forward Studios Rome: “Un’esperienza dall’alto profilo professionale: visitare gli Studios, suonare in quel luogo, è stato molto emozionante - dice Massimiliano - Ho avuto la possibilità di confrontarmi con professionisti del settore ma anche con persone dotate di una profonda umanità, una dote estremamente rara nel mondo della musica, dello spettacolo”. Assieme a Massimiliano D’Alessandro altri 7 artisti: Andrea Zoli (Roma) con il brano La mia strada; Bar luna (Rimini) con Periferia; Livio Livrea (Roma) con Ma come ci è venuto in mente? Luciano Nardozza (Lodi) con Il folle mio librarmi in volo; Paolo Longhi (Roma) con La vita che...; i Questione di prospettiva (Roma) con Nina; Walter Piva (Gela-Venezia) con Finché mutuo non ci separi.

A decretare il vincitore sarà una formazione composta dal presidente di giuria Marco Testoni, compositore e music supervisor; Massimo Rossi, musicista; Andrea Pitoni, impresario; Argoh, cantautore e discografico; Alberto Maria Castagna, giornalista ed esperto di Lucio Battisti.

La biografia

Massimiliano D’Alessandro è nato a Salerno il 10 febbraio 1981. Si avvicina tardi alla musica, ma impara presto da autodidatta a suonare la chitarra. Suona in band locali e comincia a far conoscere il suo sound nel territorio salernitano fino a quando nel 2005 partecipa a Sanremo Rock con la band “Lazy”, che sarà poi selezionata per l’apertura del concerto degli Almanegretta. Dopo l’esperienza rock, si avvicina al genere che più sente di appartenergli, il blues. Partecipa a diversi festival del settore tra i quali il Campania Blues Festival, Blues Made In Italy, Blues Fest in Park, SouthItaly Blues Connection, Tropea Blues Festival. Nel 2015 partecipa a X Factor 2015 nella categoria “Over” di Elio.

Nel 2016 si alterna tra il lavoro in studio, dove realizza il suo primo lavoro discografico A Bassa Voce, e i live in giro per l’Italia. Il 9 dicembre 2016 esce Melody, singolo di lancio dell’album d’esordio A bassa voce, uscito il 14 marzo 2017 per l’etichetta indipendente Casa Lavica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Dramma a Baronissi, uomo si suicida in casa: il cordoglio di Valiante

Torna su
SalernoToday è in caricamento