Cronaca

Caso Mastrogiovanni: rigettato il ricorso straordinario di Michele Di Genio

Già dichiarata irrevocabile la condanna per sequestro di persona in concorso: Di Genio all’epoca dei fatti era primario del reparto vallese

Rigettato dalla Prima Sezione penale della Corte di Cassazione di Roma il ricorso straordinario di Michele Di Genio, medico coinvolto nel caso di Franco Mastrogiovanni, il maestro deceduto nel 2009 mentre era ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania.

La condanna

Già dichiarata irrevocabile la condanna per sequestro di persona in concorso. Di Genio, come riporta “La Città di Salerno”, all’epoca dei fatti era primario del reparto vallese e aveva denunciato l’omesso esame del terzo motivo di appello, chiedendo così la rinnovazione del dibattimento per effettuare una nuova perizia sulle immagini video registrate al fine di accertare le condizioni di Mastrogiovanni quando ebbe il contatto con l’imputato.

Il fatto

Come è noto, grazie alle telecamere di videosorveglianza, Mastrogiovanni, nei quattro giorni di ricovero, fu legato mani e piedi al letto, digiuno, senza assistenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Mastrogiovanni: rigettato il ricorso straordinario di Michele Di Genio
SalernoToday è in caricamento