menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lino Renzi

Lino Renzi

Matricidio di Torrione: Lino Renzi prosciolto per infermità mentale

Il 23 giugno 2013 l'uomo, al termine di una lite furibonda con la donna, perse il controllo e la uccise per mangiarsi, successivamente, il cadavere

E’ stato prosciolto dall’accusa di omicidio e cannibalismo per infermità mentale Lino Renzi, l’uomo che il 23 giugno 2013 uccise e mangiò la madre, Maria Pia Guariglia, al termine di una lite, avvenuta all’interno della loro casa in via Martuscielli, nel quartiere di Torrione Alto a Salerno. La decisione è stata presa nell’udienza di ieri dal pm Renata Sessa del tribunale di Salerno. Nessuna accusa, dunque, per Renzi che però resta ricoverato presso l’ospedale psichiatrico giudiziario di Aversa.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nuovi contagi in 10 comuni salernitani

  • Cronaca

    Covid a Salerno: 14 nuovi positivi, c'è anche un bambino di un anno

  • Incidenti stradali

    Incidente a Baronissi: ferito un centauro, si indaga

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento