rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Cronaca San Leonardo / Via San Leonardo

Mazzette al "Ruggi": il reparto di neurochirurgia sotto la lente d'ingrandimento

Ci sarebbero nuovi ed inquietanti dettagli sull'inchiesta partita qualche giorno fa per appurare l'esistenza di un giro di mazzette per accorciare i tempi di attesa per le operazioni chirurgiche al San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona

Ci sarebbero nuovi ed inquietanti dettagli sull'inchiesta partita qualche giorno fa per appurare l'esistenza di un giro di mazzette per accorciare i tempi di attesa per le operazioni chirurgiche al San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona. Ad essere sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti, secondo il quotidiano La Città, sarebbe il reparto di neurochirugia dove il primario del reparto avrebbe incassato soldi per operare alcuni pazienti prima di altri.

L'indagine è partita dopo la denuncia della famiglia di una donna deceduta dopo l'intervento chirurgico. La signora, infatti, avrebbe versato soldi in nero per essere operata immediatamente in ospedale. Secondo alcune indiscrezioni i soldi servivano anche ad essere sicuri che l'operazione venisse effettuata dal primario a volte anche con la collaborazione di un suo collega di chiara fama internazionale. Per fare luce sulla situazione gli inquirenti stanno ascoltando il personale sanitario del reparto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzette al "Ruggi": il reparto di neurochirurgia sotto la lente d'ingrandimento

SalernoToday è in caricamento