Rifiuti in via D'Avossa, la mensa San Francesco rischia di sospendere i pasti

La struttura rischia addirittura di sospedere la propria attività e non assicurare i pasti, in quanto, da alcuni giorni, non viene ritirata la spazzatura

Allarme rifiuti proprio dinanzi alla mensa per i poveri San Francesco, in via D'Avossa. La struttura rischia addirittura di sospedere la propria attività e non assicurare i pasti, in quanto, da alcuni giorni, non viene ritirata la spazzatura.

Così, il gestore Mario Conte ha dato voce al disagio e alle possibili conseguenze sul mancato servizio. Intanto, alcuni lettori ci segnalano rifiuti non raccolti in via San Giovanni Bosco, poco distante dalla mensa San Francesco. Accorato, dunque, l'appello affinchè gli addetti del settore ripuliscano la zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento