Cronaca

Mercatini di Natale e salotto dell’artigianato: si comincia l’8 dicembre

Il doppio evento è stato presentato stamattina a Palazzo di Città, Salerno ospiterà per un mese 82 casette del settore alimentare e non alimentare, di hobbisti e artigiani

Mercatini di Natale

L’inaugurazione è in programma venerdì alle ore 11, sul lungomare cittadino: l’8 dicembre, nel giorno dell’Immacolata, 82 espositori – prodotti alimentari, non alimentari, hobbisti – apriranno al pubblico le casette dei mercatini di Natale. In contemporanea, a Piazza Sant’Agostino, in pieno centro, ed a Villa Carrara, a Pastena, saranno inaugurate le botteghe artigiane sotto le Luci d’Artista. “Le botteghe sono un evento nell’evento – commenta Dario Loffredo, l’assessore al commercio – che inseriamo all’interno dei mercatini con l’obiettivo di dare spazio e risalto agli antichi mestieri. Le botteghe saranno popolate da artigiani salernitani, maestri dell’arte presepiale, della ceramica, del rame, fiori, gioielli, fotografia”. Non solo botteghe ma anche workshop in 4 date: il 15, 20 e 29 dicembre, il 5 gennaio sono in programma incontri e dibattiti sul credito nell’artigianato, alternanza scuola lavoro, la tassazione nell’artigianato, il web. “E’ l’edizione zero dei mercatini di Natale – conclude Loffredo – quest’anno li ha organizzati il Comune di Salerno e i costi di partecipazione sono stati assai contenuti. Abbiamo stimato una riduzione del cinquanta per cento”. 

Le ricadute

“Se occorrono meno soldi per partecipare, la conseguenza è che ci sono più soldi per investire sulla qualità dei prodotti in esposizione – sintetizza il sindaco di Salerno, Enzo Napoli – i mercatini di Natale sono un’ulteriore offerta che inseriamo all’interno del più ampio programma di Luci d’Artista. Vogliamo che a Salerno si venga per restare e per trascorrere un periodo di vacanza prolungato, insomma non una tappa di passaggio per arrivare a Paestum, Pompei e in costiera ma una meta d’obbligo, perché qui da noi è bello soggiornare, vivere”.

I numeri

I mercatini di Natale di Salerno ospiteranno 82 casette: 28 del settore non alimentare, 22 del settore alimentare, 12 hobbisti, 20 dedicate all'artigianato. Durante il mese di esposizione, nelle botteghe degli artigiani si alterneranno 72 aziende a Piazza Sant'Agostino e Villa Carrara. “Nelle casette rientrano un paio di sponsor che abbiamo selezionato previo bando pubblico – precisa Alberto Di Lorenzo, dirigente del Settore Attività Produttive – e c’è anche uno spazio destinato alla Lega del Cane. Abbiamo organizzato in autonomia i mercatini di Natale perché l’anno scorso non è andato tutto per il verso giusto: siamo dovuti intervenire in corso d’opera. Chi partecipa ha ottenuto adesso uno sconto cospicuo, si sono candidati anche hobbisti e artigiani partecipando al bando pubblico”.

La sicurezza

“Sono reduce da un incontro in Prefettura – conclude Di Lorenzo – si è discusso anche del presidio di sicurezza durante la manifestazione che durerà fino all’8 gennaio. L’attività di somministrazione dei cibi e delle bevande avverrà ovviamente nel rispetto delle regole”.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatini di Natale e salotto dell’artigianato: si comincia l’8 dicembre

SalernoToday è in caricamento