Cronaca

Beccato "al telefono" mentre prova a vendere una pistola

L'uomo fu incastrato dall'ascolto di un'intercettazione telefonica, nel quale parlava di piazzare un'arma da fuoco ad un acquirente rimasto ignoto. In casa, dopo una perquisizione, fu trovata una pistola con munizioni. Ora il processo

A processo un 50enne di Mercato San Severino, trovato in casa con armi e munizioni. Con rito immediato, sarà processato per detenzione illecita di arma e munizioni.

Telefonata galeotta

L'uomo fu incastrato dall'ascolto di un'intercettazione telefonica, nel quale parlava di piazzare un'arma da fuoco ad un acquirente rimasto ignoto. La perquisizione dei carabinieri fece il resto, con la scoperta in casa del materiale poi diventato oggetto del processo. E cioè, una pistola calibro 9x17, arma corta clandestina, alterata con la canna modificata e priva di segni identificativi, un caricatore vuoto, Pb calibro 9 short, di colore grigio metallizzato con fondello nero, saltato fuori durante una perquisizione di riscontro eseguita invece un mese fa. Successivi controlli portarono al sequestro anche di una cartuccia 357 magnum con bossolo e palla, una 9x21 completa di bossolo e palla e un'altra cartuccia, calibro 12, marca Fiocchi di colore blu. Il materiale rinvenuto faceva da corredo ad un'arma, che doveva essere venduta ma non fu mai trovata, che risulta essere il cuore dell'accusa, con quanto emerse dalle intercettazioni telefoniche. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato "al telefono" mentre prova a vendere una pistola

SalernoToday è in caricamento